-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Caccia, Atc Vomano e Salinello aprono nuovo confronto con la Regione

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 3 Novembre 2017 @ 1:10

Castellalto . Successo di pubblico ieri sera nella sala polifunzionale del Comune di Castellalto a Castelnuovo Vomano per l’incontro organizzato dagli Ambiti Territoriali di Caccia Vomano e Salinello a cui era stato invitato l’assessore regionale con delega alla Caccia, Dino Pepe.

 

 

 

L’assessore, impossibilitato a partecipare, ha delegato in rappresentanza della Regione Bernardo Serra, responsabile dell’Ufficio territoriale per l’agricoltura di Giuilianova e Nereto. Un confronto molto importante viste le tematiche poste sul tavolo che verranno sviluppate nell’immediato futuro. All’incontro, oltre a centinaia di cacciatori, hanno preso parte le associazioni agricole Coldiretti, Cia e Copagri e la Federcaccia per il mondo venatorio. Era presente il sindaco di Cortino, Gabriele Minosse, segretario provinciale del Pd, che ha tenuto a precisare di essere presente nella sua veste di cacciatore. Erano anche rappresentati sei ambiti territoriali di caccia dell’Abruzzo oltre a Vomano e Salinello e l’associazione “Amici di Scolopax”. Dall’incontro, in sintesi, e’ emerso che con la Regione si apre un nuovo dialogo.

 

 

 

Tra le questione urgenti da affrontare si e’ parlato del prossimo calendario venatorio, della revisione del regolamento della caccia al cinghiale e piu’ in generale di tutte le difficolta’ che il mondo venatorio continua a incontrare nei rapporti con gli Uffici Caccia di Regione e Province nell’ambito delle interpretazioni e applicazioni normative. Per quanto riguarda la stesura del prossimo calendario venatorio e’ stato fatto presente che lo stesso dovra’ essere adeguato alle linee della normativa nazionale. Per la caccia al cinghiale il regolamento dovra’ subire alcune modifiche riguardo l’annullamento di quegli articoli che impediscono un corretto controllo degli ungulati dove un eccessivo numero puo’ causare danni all’agricoltura. Gli Atc teramani hanno fatto presente al rappresentante della Regione che in passato ci sono stati atteggiamenti che hanno danneggiato le attivita’ programmate svolte seppur riconosciute dall’amministrazione provinciale.

 

 

 

L’augurio – affermano gli Atc in una nota – e’ che proprio da questo incontro nasca un nuovo modo di rapportarsi e che lo stesso assessore si faccia carico di controllare alcuni atteggiamenti dei suoi uffici che creano nocumento senza motivi appropriati. Nella positivita’ dell’incontro vengono sottolineati gli interventi e i commenti di Massimiliano Volpone di Coldiretti, e di Donato Di Marco della Cia di Teramo, che hanno condiviso tutte le problematiche esposte dichiarandosi pronte a sostenere un cammino comune per la risoluzione del problemi. Affermazioni condivise da Ermano Morelli di Federcaccia che ha sottolineato l’importanza di questa cooperazione tra mondo agricolo e mondo venatorio che attraverso gli Atc potranno trovare la giusta soluzione per un equilibrio ecoambientale. L’incontro di Castelnuovo Vomano si e’ chiuso con l’impegno di rivedersi a stretto giro di posta. A tal proposito l’assessore regionale Dino Pepe ha confermato la sua presenza, sempre a Castelnuovo Vomano il prossimo 11 marzo.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate