Roseto, Emozioni in Musica: partenza sfavillante con Drupi

Un successo addirittura superiore alle più rosee previsioni. La prima serata di Emozioni in Musica 2019 ha richiamato migliaia di persone sul lungomare di Roseto, grazie alle esibizioni delle Ombre e di Drupi, artefice di uno dei suoi migliori concerti in terra italiana degli ultimi anni.

Una partenza col botto per la sesta edizione della kermesse dedicata alla produzione musicale degli anni Settanta e Ottanta che vedrà la presenza di altri grandi nomi del panorama canoro nazionale fino a giovedì 8 agosto.

La manifestazione organizzata dall’Associazione musicale Le Ombre  (presieduta dal dottor Silvio Brocco)  e diretta da Morgan Fascioli fin dalle sue prime battute ha confermato la crescita costante che ne fa già da qualche tempo una delle manifestazioni più attese nell’intera regione e fra i festival musicali estivi più apprezzati d’Italia. L’evento offre infatti un’opportunità pressoché unica, quella di ascoltare gratuitamente alcune delle più grandi star della nostra musica.

Sono stati i “padroni di casa” de Le Ombre a dare avvio alla sesta edizione di Emozioni in Musica. Il complesso nato a Pineto nel 1964 e conosciutissimo in zona ha ripresentato e riadattato con ottimi risultati alcune grande hit della musica italiana degli anni ’60 e ’70, fase storica caratterizzata da maggiore spensieratezza, da ideali e sogni da realizzare, ma probabilmente anche da sentimenti più autentici e veritieri di quelli odierni.

Il momento clou è poi arrivato con la performance di Drupi, che ha strabiliato il pubblico con il suo inconfondibile stile scarno ma pieno di passione che l’ha reso uno dei cantanti italiani più conosciuti e più amati nel mondo. La “voce nera” pavese ha riproposto tutti i suoi più grandi successi, a cominciare da “Sereno è”, “Era bella”, “Un uomo in più”, “Sambariò” e “Vado via”. L’apice emozionale è stato raggiunto quando Drupi ha intonato “Piccola e fragile”, con decine e decine di torce illuminate dai suoi fans che hanno regalato uno spettacolo suggestivo alla serata di partenza della kermesse.

Stasera dalle ore 22 invece sarà la volta degli Stadio, che da 40 anni rappresentano nel nostro Paese il giusto connubio fra canzone d’autore e pop rock. Gaetano Curreri e compagni riproporranno molti grandi successi come “Grande figlio di puttana”, “Generazione di fenomeni”, “Sorprendimi” e “Un giorno mi dirai”, con la quale la band bolognese ha trionfato al Festival di Sanremo 2016. Attesi tanti spettatori provenienti da varie regioni italiane. Lo show è assicurato.

NOTA:

*Per raggiungere il luogo dell’evento vi basterà seguire questo link di Google Maps:

https://goo.gl/maps/jcCMHuAKxATd1VdX9

Oppure potete cercare “Emozioni in musica” su Google ed avviare la navigazione