Giulianova, l’Annunziata si illumina: i vincitori del concorso

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 6 Gennaio 2021 @ 22:25

Giulianova. La prima edizione del concorso “Annunziata si illumina” è giunto a conclusione e la giuria, composta dall’Architetto Marco Lucidi Pressanti (Presidente di giuria, ndr), dal tatuatore ed artista Simone Millo, dalla educatrice teatrale Giuliana Cianci e dall’Ingegnere della Proel Giuseppe Scimitarra, è stata chiamata a valutare circa 50 istallazioni luminose.

I vincitori sono:
– Miglior Attività: Magia Verde in via Annunziata 85;
– Miglior Palazzo: via Terracini 8;
– Miglior Balcone: Famiglia Tafà/Barlafante in via Brodolini 1;
– Miglior Casa: premio ex-aequo alla Famiglia Leone/Lelii in via Trieste 237 ed alla Famiglia Matteucci Osvaldo in via Annunziata 100.

I vincitori verranno contattati nei prossimi giorni per ricevere la targa premio del concorso raffigurante due immagini del fotografo Bruno Amadio.

I quattro giurati del concorso, oltre agli elaborati pubblicati sul gruppo Facebook “Annunziata si illumina – primo concorso” ed inviati alla e-mail del Comitato, hanno anche valutato sul posto le illuminazioni.

“Da piccolo – dichiara il Presidente di giuria Marco Lucidi Pressanti – aspettavo il Natale per ritrovarmi con mia madre, con tutta la famiglia, ad addobbare la casa e l’alberello di luci. Il cuore si illuminava di bellezza. In questi giorni ho visto che a distanza di tempo nulla è cambiato. Passeggiando con i membri della giuria, vedo negozi, balconi, case e palazzi luminosi. Tutti luminosi e gioiosi”
“Annunziata si illumina – conclude l’Architetto – Si illumina perché in ognuno di noi c’è ancora il desiderio di illuminare i cuori. Ringrazio il Comitato Annunziata ed in particolar modo il Presidente Sandro Brandimarte che ha visto, vede e fa conoscere questo quartiere vero, in tutta la bellezza!”

Il Comitato di Quartiere Annunziata ringrazia per la riuscita dell’evento la Parrocchia dell’Annunziata, l’Amministrazione Comunale, l’imprenditore Alessandro Mucciconi e, soprattutto, i cittadini del Quartiere.