-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teatro civile e rassegna Jazz alle Officine Indipenti di Teramo

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 4:14

Teramo. Dopo la grande partecipazione allo spettacolo dell’attore Andrea Rivera continua la rassegna del teatro civile promossa dall’associazione culturale Officine Indipednenti con il secondo appuntamento in programma previsto per Domani Venerdì 14 Novembre dalle ore 22,00 presso il Circolo Culturale l’Officina, Via Vezzola n°7/9 Teramo,

Il “Canto dei deportati” è l’ultimo lavoro teatrale di Giulio Bufo, nel quale condivide la scena con l’attrice Maria Filograsso, nonché regista di questa piéce teatrale, liberamente tratta dagli articoli e dalle testimonianze raccolte nella rivista “Triangolo Rosso” dell’ ANED (“Associazione Nazionale Esulie deportati”).

Un omaggio attento e poetico alla resistenza umana partigiana ed alla memoria dei genocidi perpetrati dai nazifascisti nei confronti di dissidenti politici, zingari, ebrei, omosessuali, migranti, disabili, religiosi, ma con un occhio attento ai genocidi dei giorni nostri; si propone l’obiettivo di non lasciare lo spettatore a fermarsi sui ricordi della “Memoria”, ma attraverso la sua attualizzazione a comprendere lo sterminio anche del pensiero indipendente soffocato e represso dal
potere.

La “Memoria” con le parole dei due protagonisti scivola su una riflessione sull’oggi, su quanto le diversità, etniche, culturali, sessuali siano una ricchezza ed un immenso valore aggiunto all’umanità. Se la “Memoria” è un dovere, fondamentale diventa la riflessione su quanto ci sia ancora da fare come comprendere e combattere ciò che soffoca la società toccando ogni corda dell’esistere. A cornice e completamento dello spettacolo, a formare un unicum con il testo, ci sono canzoni storiche antimilitariste ed antifasciste come “Gorizia tu sei maledetta” o, la stessa, “Canto dei
Deportati” e canzoni della tradizione Yiddish e Gitana.OfficinaJazzHouseWeb

Con immensa soddisfazione, senza alcun finanziamento pubblico, le Officine Indipedenti sono liete di presentare la prima rassegna Jazz and Blues all’interno del proprio circolo culturale.

L’esigenza di ospitare e promuovere diversi generi musicali nasce non solo per rispondere alle peculiarità artistiche presenti nel nostro territorio ma anche per aderire alle campagna nazionale dell’Arci “Total Tonal” finalizzata alla riconoscibilità di pari dignità a tutti i generi musicali.

Riconoscendo nel nostro territorio l’esistenza di una storica ed affermata scena garage e punk, di cui il Cassette Store Day ha rappresentato un appuntamento apicale dell’autunno, emergono negli ultimi anni nuovi musicisti Jazz emergenti.
Il tentativo è quello di far coesistere e quindi riconoscere entrambe le culture tramite percorsi
musicali distinti ma paralleli.
La rassegna “Officina Jazz House” è composta da quattro appuntamenti dove si alterneranno artisti locali affermati ed emergenti: The Blues Gators sabato 15 novembre , Pepper and the Jellies venerdì 5 Dicembre , Andrea Cavarocchi e la Rottamistica sabato 3 Gennaio 2015 , Massimo Manzi Trio venerdì 23 Gennaio 2015 .

Il Primo appuntamento previsto per Sabato 15 Novembre dalle ore 22,00 presso il Circolo Culturale l’Officina, Via Vezzola n°7/9 Teramo, vedrà in scena il quartetto “The Blue Gators” un progetto inedito nato dall’incontro di quattro musicisti che trasformano le loro passioni musicali in un quadro ricco di trame sonore, soul -rhytm and blues -blues -jazz – pop funk si fondono e creano una miscela esplosiva e moderna con qualche gustoso cenno retrò.

Chitarra eVoce: Lorenzo Ciampani
Basso: Francesco Genua
Batteria: Alessandro Chiodi
Tastiera: Stefano Cascioli

L’ingresso è riservato ai soci Arci 2014

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate