Vulnerabilità sismica: interventi in 10 immobili dello Stato

Pubblicata una nuova gara per la verifica della vulnerabilità sismica e la diagnosi energetica di 10 immobili in Abruzzo e Molise.

 

Lo rende noto l’Agenzia del Demanio precisando che sono 85 i beni coinvolti in indagini mirate a esaminarne condizioni strutturali e impiantistiche. La gara riguarda beni tra i quali Caserma Rebeggiani a Chieti (sede del Centro Nazionale Amministrativo dell’Arma dei Carabinieri), Caserma Vigili del Fuoco di Roseto degli Abruzzi e biblioteca Albino di Campobasso. Gli operatori specializzati fino al 12 marzo 2021 possono presentare offerte per servizi con valore complessivo a base gara di 1.150.546,71 euro.

 

Dalle due gare ‘pilota’ del 2017 nove bandi hanno posto un numero sempre maggiore di beni sotto la lente dell’Agenzia e dei tecnici incaricati di verificare sicurezza strutturale e stato degli impianti.

 

In Abruzzo: sede del Tar L’Aquila, Caserma “Fanti” di Pescara, Comando Provinciale Carabinieri e Comando Regionale della Guardia di Finanza dell’Aquila, Palazzo di Giustizia di Avezzano, Abbazia di Santo Spirito al Morrone a Sulmona, ex Convento dei Celestini di Campli, Palazzo del Genio Civile di Teramo; in Molise Comando provinciale Vigili del Fuoco e uffici giudiziari minorili a Campobasso, Questura/Polizia e Comando Corpo Forestale a Isernia e caserme di centri più piccoli. Alcuni immobili sono già in una successiva fase di progettazione: Caserma dei Carabinieri di Campotosto e Caserma della Guardia di Finanza Angelini di Pescara; per tre beni a Teramo i tecnici vincitori di gara hanno l’incarico di restituire un più completo audit sismico ed energetico con progettazione definitiva ed esecutiva.

 

Per la Caserma dei Carabinieri e dei Cc Forestali di Montereale, fortemente danneggiata dal sisma 2016, sarà allestita una gara per affidare l’appalto integrato di demolizione e ricostruzione; il progetto, finanziato dal Commissario Straordinario per la Ricostruzione con 3 mln 961.000 euro, prevede la realizzazione della prima Caserma nZEB (nearly Zero Energy Building), autosufficiente ed ecosostenibile, ad alta prestazione energetica.