Tortoreto, tamponi rapidi: ci si prepara allo screening di massa. Il sindaco invita a sottoporsi al test

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 10 Dicembre 2020 @ 12:10

Tortoreto. Sono ore tutte dedicate al piano di organizzazione dello screening di massa anche a Tortoreto sulla scorta del percorso tracciato dalla Regione e dalla Asl di Teramo.

 

Anche a Tortoreto, come nel resto della provincia aprutina, nelle prossime ore partirà la campagna di tamponi rapidi. L’obiettivo è quello di partire entro il fine settimana sulla scorta del calendario che sarà prediposto dalla Asl di Teramo. Nel frattempo, l’amministrazione comunale ha elaborato il piano per quanto concerne le possibili postazioni utili ai test di massa (che sono su base volontaria) e il personale che sarà a supportato dei sanitari impegnati nelle varie postazioni.

 

Anche se lo screening è su base volontaria, da parte del sindaco di Tortoreto arrivano chiari inviti alla popolazione a sottoporsi ai test antigenici. “L’obiettivo è quello di individuare il maggior numero possibile di positivi al Covid per procedere al loro isolamento, mettendo in sicurezza il resto della popolazione riducendo drasticamente la trasmissione del virus”, sottolinea Piccioni.

 

Il programma di screening è rivolto a tutti i cittadini residenti o domiciliati con età superiore ai 6 anni. Sono esclusi dalla campagna di screening: chiunque abbia sintomi che indichino un’infezione da Covid-19; chiunque sia attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo; chiunque sia stato testato recentemente ed è in attesa di risposta; chiunque sia attualmente in quarantena o in isolamento; chiunque abbia già programmato una data per un tampone; i bambini sotto i 6 anni; coloro che sono in carico presso case di riposo, case di cura e strutture residenziali; gli operatori sanitari che sono sottoposti a screening della Asl. “Effettuare il test antigenico rapido consentirà di individuare con maggior velocità i positivi al Covid, soprattutto soggetti asintomatici ed è fondamentale, perciò, che ciascuno di Voi aderisca a questo screening a tutela della propria e dell’altrui salute”, aggiunge il sindaco. Già entro la giornata potrebbe essere definito il calendario con orari e luoghi dove saranno effettuati i tamponi rapidi.