Tortoreto, residence abusivo acquisito dal Comune: ora sarà venduto all’asta

Tortoreto. Dall’acquisizione definitiva al patrimonio comunale alla volontà politica di procedere ad una vendita in un unico lotto.

 

In serata, in occasione della seduta consiliare in video-conferenza, l’assise civica ha perfezionato, sul piano formale, la procedura di acquisizione al patrimonio pubblico di una consistente porzione di immobili presenti nel residence Belvedere. Un complesso turistico e residenziale realizzato, alcuni anni fa, nell’omonima via che si trova lungo la fascia collinare di Tortoreto.

Del complesso acquisito dal Comune, in virtù di una sentenza della Corte d’Appello, fanno parte una piscina, un bar- ristorante, circa 25 mini appartamenti, ma anche locali destinati a cantina e un centinaio di garage. In pratica un intero residence, spezzettato tra i vari immobili che furono edificati oltre 10 anni fa. L’amministrazione comunale, come ha illustrato in consiglio comunale l’assessore ai lavori pubblici Arianna Del Sordo, ha completato sul piano catastale tutte le procedure necessarie per acquisire le singole unità immobiliari.  Che erano la risultanza di una lottizzazione abusiva in sede di intervento edilizio da parte della società costruttrice. Abusi che poi hanno originato un procedimento giudiziario e la confisca delle cubature realizzare in eccedenza.

In consiglio comunale è stato anche tracciato l’indirizzo politico: dare mandato alla macchina amministrativa di istruire tutte le pratiche relative per la vendita all’incanto delle proprietà acquisite. Vendita che, nelle intenzioni dell’ente, dovrà essere prevista in un unico lotto.