Tortoreto, partono i primi progetti di utilità collettiva: asilo nido e all’esterno delle scuole

Tortoreto. Partono, ora in maniera concreta ed operativa, i Puc, i cosiddetti progetti di utilità collettiva per coloro che fruiscono nel reddito di cittadinanza.

 

Tra le prime municipalità della Val Vibrata ad attivare il percorso dei lavori di utilità collettiva, c’è quella di Tortoreto che ha delineato nei vari ambiti progetti e impieghi da parte dei percettori del reddito di cittadinanza.

Nei giorni scorsi, infatti, l’intero progetto, che ha superato i vari step con gli altri enti, è stato approvato dalla giunta municipale

Il settore dei servizi sociali ha pianificato i campi di intervento con il progetto “Al nido in armonia” che prevede l’impiego di alcune donne nella pulizia degli ambienti dell’immobile che ospita, a Tortoreto, l’asilo nido “Topolino”.

Le collaboratrici, inserite nella piattaforma GEPI, proposte dall’assistente sociale dell’Unione dei Comuni in collaborazione con il Comune di Tortoreto, presteranno la loro opera da un minimo di 8 ad una massimo di 16 ore settimanali.

Sul piano pratico, inoltre, ogni collaboratrice inserita nel progetto sarà assicurata all’Inail come un normale impiego lavorativo, come previsto dalle attività del Puc, e la dotazione di un tesserino di riconoscimento.

Nei tempi previsti il Comune di Tortoreto (la progettualità è stata seguita dal consigliere alle politiche sociali, Massimo Figliola), è già pronto nell’attivare i percorsi di collaborazione con le persone inserite nella piattaforma Gepi, che  va ricordato, saranno sottoposte ad una visita medica e seguiranno anche un corso di formazione base sulla sicurezza.

Nel frattempo, oltre al progetto “Al nido con armonia”, che sarà il primo a decollare, l’ufficio dei servizi sociali è in attesa anche di perfezionare anche “Insieme per ricominciare” che prevede l’impiego di altri percettori del reddito di cittadinanza nelle scuole cittadine in attività di sostegno al rispetto delle norme anti-contagio durante l’ingresso degli alunni.