Tortoreto, giovani detenuti impegnati in lavori sociali: il progetto VIDEO

Tortoreto. Il percorso di reinserimento sociale passa attraverso un progetto di utilità sociale che, rispetto al passato, si rinnova e viene anche accresciuto nell’impegno.

 

L’amministrazione comunale di Tortoreto e la cooperativa “Il germoglio” hanno rinnovato l’accordo che prevede l’impiego di giovani detenuti in attività di decoro degli ambienti e degli spazi pubblici.

L’accordo è stato presentato questa mattina, in municipio, dal sindaco Domenico Piccioni, da Massimo Figliola, consigliere alle politiche sociali e da Angelo Bleve, presidente della Coop “Il Germoglio”.

 

L’esperienza, positiva degli anni precedenti, ha spinto le parti nel riproporre la forma di collaborazione, implementandola nella durata. Per tre mesi, infatti, 4 giovani saranno impegnati nelle attività di pulizia per tre volte alla settimana. Le attività riguarderanno la zona del centro storico e comunque nella parte alta della cittadina, sempre sotto al coordinamento dell’ufficio manutentivo, mentre i giovani saranno seguiti da un tutor.

E se da un lato l’Ente avrà la possibilità di curare verde e spazi pubblici, dall’altra i giovani ospitati nella casa di accoglienza della cooperativa avranno l’opportunità di imboccare un percorso, importante, di inserimento nella vita sociale.