Teramo, sicurezza sul lavoro: “Il 70% degli infortuni riguardano le donne”

In occasione della Giornata Mondiale della Sicurezza e della Salute sul Lavoro la Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri in una nota esprime le sue riflessioni su un tema che riguarda direttamente tutti i cittadini, a maggior ragione in un momento difficile come quello che stiamo vivendo. 

 “Nonostante i continui richiami al rispetto delle normative vigenti – afferma la Consigliera di Parità Brandiferri – sono tanti i casi di incidenti nei luoghi di lavoro e ogni anno ci troviamo sempre a conteggiare un numero elevato di vittime. Purtroppo quest’anno, come accaduto già nel 2020, non si ricordano solo le vittime tragicamente decedute o infortunate in occasione di lavoro, ma anche i lavoratori e le lavoratrici drammaticamente scomparsi a causa del Covid – 19. Basti pensare che l’Italia ne conta 551 in 15 mesi, circa un terzo del totale dei decessi sul lavoro, e sono addirittura 165.528 le denunce di infortunio, secondo i dati INAIL. Non solo, il 70% circa delle denunce per infortuni sul lavoro pervenute all’INAIL vede come protagoniste le donne. Una vera e propria emergenza nell’emergenza. Un piaga che può essere fronteggiata e sconfitta solo attraverso un cambio di passo in materia di sicurezza sul lavoro, da attuarsi con una intensificazione della formazione dei lavoratori ma anche con maggiori controlli e verifiche sui luoghi di lavoro. Un società civile e democratica, infatti, non può e non deve prescindere dal rispetto delle normative e dei principi che mirano a garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro”.