Teramo, polstrada scopre ambulanza senza assicurazione e revisione

La polizia stradale di Teramo, diretta dal vice questore aggiunto Nadia Carletti, ha scoperto nelle scorse ore un’ambulanza sprovvista di copertura assicurativa e senza revisione.

Nell’ambito dell’attività di controllo nel settore delle attività illecite e del trasporto professionale di persone operato quotidianamente dalla polstrada, nella mattinata odierna particolare attenzione è stata rivolta al controllo dei veicoli adibiti al soccorso.

Gli agenti hanno intercettato un’ambulanza in servizio di emergenza accertando, tramite apparecchiatura denominata “Street Control”, che era sprovvista di copertura assicurativa e della prescritta revisione del veicolo da ben quasi due anni, pur avendo, quale veicolo speciale, l’obbligo di revisione annuale.

La polizia in considerazione che l’ambulanza era impegnata in un trasporto in emergenza, hanno scortato in sicurezza il veicolo fino in pronto soccorso, procedendo successivamente al sequestro del mezzo e alla contestazione degli illeciti amministrativi previsti dal Codice della Strada.

L’apparecchiatura denominata “Street Control” è in dotazione su tutti i mezzi della polizia stradale e consente agli operatori, da una lettura ottica della targa dei veicoli in transito, l’immediato accertamento presso le banche dati di polizia. 

LA NOTA DELLA ASL “In Riferimento agli articoli pubblicati dai mass media locali riferiti ad un’ambulanza sprovvista di copertura assicurativa e senza revisione, si specifica che il mezzo non appartiene alla Asl di Teramo e non stava svolgendo un servizio di emergenza per conto della nostra azienda”.

Anche Anpas, tramite il presidente regionale Stefano Di Stefano, sottolinea che il mezzo messo sotto sequestro non appartiene alle associazioni aderenti.

foto di repertorio