Teramo, nuovo piano operativo dei trasporti scolastici: cosa cambia

Dopo una serie di incontri con i portatori di interesse (Provincia, Comuni, Tua, società di trasporto private e Forze dell’ordine, Ufficio scolastico provinciale, Dirigenti) la Prefettura di Teramo ha approvato il Piano operativo dei trasporti scolastici in vista del ritorno a gennaio in presenza (per il momento) per il 50% degli studenti.

COSA CAMBIA La società di trasporto pubblico TUA garantirà 17 autobus in più, la produzione chilometrica giornaliera sarà incrementata attraverso la previsione di ulteriori 3772 km erogati direttamente da TUA cui si aggiungeranno ulteriori 2100 km erogati dai privati. Queste percorrenze si sommano ai 18.500 km erogati giornalmente da TUA nella provincia di Teramo e garantiranno il rispetto del limite di capienza del 50%.

Le scuole superiori (dove si concentra il pendolarismo) hanno previsto orari differenziati in entrata e in uscita.

“Un lavoro corale, uno sforzo organizzativo importante che ci investe in maniera particolare perché per la maggior parte riguarda gli studenti delle superiori  – dichiara il presidente Diego Di Bonaventura – questo piano garantisce tutti almeno sul Piano degli impegni assunti e condivisi. Sulla funzionalità sarà importante un costante monitoraggio per aggiustare il tiro se ce ne sarà bisogno, un’attività capillare di informazione a famiglie e studenti affinchè tutti vengano responsabilizzati rispetto ai comportamenti individuali: in questa fase saranno determinanti”.

I dati su studenti e pendolarismo In provincia di Teramo vi sono 17 plessi d’istruzione scolastica di secondo grado frequentati da 11.562 studenti, dei quali 7565 pendolari che si spostano, per lo più, a bordo degli autobus del trasporto pubblico extra e sub-urbano.

Situazione dei trasporti – risultanze del tavolo di coordinamento Le società di trasporto partecipanti ai lavori del tavolo di coordinamento, in relazione alle esigenze sopra indicate, hanno fornito le seguenti indicazioni ed assicurazioni: la società TUA spa, in vista della riapertura del 7 gennaio 2020, ha comunicato che oltre ai 130 propri autobus saranno impiegati 17 autobus aggiuntivi forniti da ditte private, per complessive ulteriori 72 corse; la società Marcozzi ha comunicato di ritenere adeguata l’organizzazione come risultante dall’incremento di una corsa per ogni autolinea come disposto a far data dal 24 settembre; la società Gaspari Lines srl ha comunicato di aver già incrementato i propri servizi dallo scorso mese di ottobre, in maniera diretta con propri mezzi e personale, in attesa del nulla osta da parte della Regione Abruzzo; la società D’Amico eredi ha comunicato di riuscire a gestire il trasporto studenti nel rispetto delle norme vigenti del DPCM, effettuando le corse supplementari necessarie; la società F.lli Ripani snc ha comunicato la propria disponibilità a potenziare il servizio in base alle necessità emergenti, pur avendo già incrementato i servizi attraverso l’affidamento di corse aggiuntive a ditte esterne; la società Eredi D’Amico Ettore ha comunicato di non aver mai riscontrato problemi di sovraffollamento ed ha assicurato che riuscirà a svolgere il servizio nel pieno rispetto delle disposizioni in vigore; la società E. Di Febo Capuani ha comunicato che dal monitoraggio effettuato sui servizi finora svolti è emerso che nessuna corsa ha mai superato il 50% di riempimento dei posti disponibili; la società Baltour srl ha assicurato che gli interventi già realizzati consentono il rispetto dei limiti imposti dalla normativa in vigore. Alla luce delle risultanze delle riunioni di coordinamento del 10, 17 e 22 dicembre 2020, si è convenuto sull’adozione del Piano Operativo.

Sintesi del Piano Operativo Gli istituti scolastici, nell’ambito della propria autonomia organizzativa, hanno assicurato la divisione dei diversi gruppi per contingenti numerici omogenei in modo da favorire una migliore pianificazione dei servizi di trasporto. La previsione di due orari di ingresso è finalizzata a ripartire la popolazione scolastica su due diverse fasce orarie, contribuendo in tal modo a ridurre l’assembramento in prossimità dei plessi e ad alleggerire le presenze a bordo dei mezzi pubblici di trasporto.

La Provincia di Teramo assicura la disponibilità di 10 aule nella frazione di Colleranesco (Giulianova) per le esigenze del LICEO STATALE “MARIE CURIE” in considerazione delle accresciute necessità logistiche dell’istituto anche dovute a ragioni di contenimento del contagio da Covid-19. L’Ente valuterà eventuali ulteriori esigenze che dovessero presentarsi in relazione al reperimento di locali aggiuntivi per lo svolgimento dell’attività didattica.

Le società del trasporto pubblico, sulla base dei dati di traffico nella propria disponibilità e dei dati forniti dall’Ufficio scolastico provinciale, rispetteranno il limite di capienza del 50% di utenti, eventualmente incrementando le corse necessarie al rispetto del limite.

Il Comune di Teramo provvederà alla realizzazione di tre ulteriori stalli nei pressi dell’area di stazionamento della zona Cona, al fine di consentire la fermata e/o stazionamento di ulteriori autobus contribuendo, al tempo stesso, alla risoluzione della problematica degli assembramenti già verificatisi in precedenza.

TABELLA ORARI DIFFENZIATI PER ISTITUTO