- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
sabato, Luglio 2, 2022
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoTeramo, il PD chiede bonifica e derattizzazione urgente delle palazzine di Colleatterrato...

Teramo, il PD chiede bonifica e derattizzazione urgente delle palazzine di Colleatterrato FOTO

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 1 Aprile 2022 @ 17:19

Il Partito Democratico di Teramo, tramite il segretario di circolo di Colleatterrato, Paolo Rapagnani, ha inviato una richiesta formale di intervento per manutenzione urgente al presidente dell’Ater Maria Ceci.

Teramo, il PD chiede bonifica e derattizzazione urgente delle palazzine di Colleatterrato FOTO

La richiesta avanzata riguarda le palazzine destinate all’edilizia residenziale pubblica del quartiere di Colleatterrato, rese inagibili dagli eventi sismici, che, essendo da anni disabitate, “soffrono una condizione di incuria dei giardini e delle pertinenze esterne tali da danneggiare anche l’intera area e soprattutto i cittadini che risiedono nelle vicinanze”.

”Da tempo riceviamo numerose segnalazioni circa lo stato di abbandono delle palazzine in questione e in particolar modo delle loro zone comuni, giardini e zone esterne agli edifici, ormai irriconoscibili per la fitta vegetazione cresciutavi, la presenza di rifiuti ed escrementi di piccioni, che durante le giornate calde emanano una puzza nauseabonda. Molti cittadini lamentano poi la presenza di colonie di ratti che circolano liberamente e indisturbati nei cortili degli edifici inagibili, rendendo la situazione davvero grave, indecorosa e inaccettabile anche sotto l’aspetto sanitario”, sottolinea Paolo Rapagnani.

Alcune delle palazzine inagibili sono ubicate vicino a parchi gioco, strutture commerciali e altre abitazioni private, circostanza questa che rende ancora più grave e pericolosa la situazione. All’Ater, il Partito Democratico di Teramo chiede un intervento immediato di bonifica e derattizzazione per tutelare il decoro dei luoghi e il diritto alla salute di tutti i cittadini.

La replica dell’Ater. “Pur volendo sottrarsi al “gioco” politico, che sembra aver trasformato in regola l’uso dell’attacco indiscriminato, contro tutto e contro tutti, l’Ater ha il dovere di non sottrarsi all’obbligo della verità e alla pretesa del rispetto delle regole e delle competenze – risponde il presidente dell’Ater Teramo, Maria Ceci – Indicare, infatti, genericamente ‘le palazzine destinate all’edilizia residenziale pubblica del quartiere di Colleatterrato, rese inagibili dagli eventi sismici’, significa dir tutto e non dir niente, visto che si rende impossibile, per l’Azienda che presiedo, l’individuazione del problema. Problema che, proprio nel rispetto delle competenze, potrebbe addirittura rientrare tra quelle dell’amministrazione comunale, della quale il partito del segretario Rapagnani è componente attiva. Inoltre, va sottolineato quanto l’auspicato ‘intervento”’ per il ripristino del ‘decoro’ di palazzine inagibili, possa rischiare, alla vigilia dell’avvio dei lavori di sistemazione delle palazzine, di configurarsi quale inutile dispendio di risorse e so di non sbagliare, se affermo che il segretario del Pd tiene al corretto uso del pubblico denaro. Sarà comunque nostro impegno, verificare se esistano le segnalate situazioni di rischio, cominciando da quelle che interesserebbero addirittura i parchi gioco frequentati dai bambini, per accertare le azioni da adottare e le già citate competenze delle stesse. Parallelamente, mi auguro che il segretario del Pd di Colleatterrato, sfuggendo alle tentazioni di visibilità di una fin troppo anticipata campagna elettorale, voglia farci pervenire una nota dettagliata su tutte le criticità rilevate”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'