Giro di vite sui controlli alla guida: sanzioni a Tortoreto e Giulianova

Ultimo Aggiornamento: martedì, 22 Giugno 2021 @ 21:20

Questa è la settimana ROADPOL “ALCOHOL & DRUGS”, ovvero la settimana in cui tutte le polizie stradali in Europa, oltre Svizzera, Serbia e Turchia, riunite sotto il network European Roads Policing Network, sono impegnate in controlli mirati per il contrasto alla guida sotto l’effetto di alcol e droga.

L’attività, programmata a livello nazionale dal servizio polizia stradale della polizia di Stato, è stata realizzata sul campo dalle pattuglie organizzate dai vari compartimenti.

I controlli sono ancora in corso e termineranno domenica 27 giugno.

Nel territorio abruzzese, gestito dal Compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo ed il Molise, spiccano i risultati raccolti in un solo turno di servizio, nella sera del 20 giugno, effettuati dalle pattuglie della Sezione di Teramo, nei territori dei comuni di Tortoreto e Giulianova.

Sono state, infatti, controllate 23 persone, di cui 11 sottoposte alla prova dell’etilometro, per accertare 4 violazioni per guida sotto effetto di alcol ad altrettanti conducenti, tutti uomini di età compresa tra 35 e 50 anni: 3 di carattere amministrativo con ammende previste tra i 543 e 3200 euro, contestate a due residenti nella provincia di Teramo e ad un operaio proveniente dall’Aquila.

Una di carattere penale, per la quale il conducente rischia l’arresto da 6 mesi ad 1 anno e l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, ha interessato invece un professionista aquilano di 50 anni.

Due studenti romani, in vacanza a Tortoreto, sono stati, inoltre, denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti, perché il conducente trovato in possesso di 1.2 grammi di hashish e positivo al test preliminare per i cannabinoidi ed il passeggero uno “spinello”: sostanze ovviamente sottoposte a sequestro.

Altre 10 infrazioni rilevate per violazione delle norme del codice della strada, di cui 3 per mancata revisione del veicolo, 4 per guida senza cinture di sicurezza e 3 per guida senza patente.

Una serata impegnativa per le pattuglie in servizio, all’inizio della stagione estiva, che la polizia di Stato si prepara ad affrontare sempre con l’obiettivo di garantire la sicurezza ai cittadini, anche in vista delle riaperture dei vari fronti di socialità conseguenti alla riduzione delle misure predisposte per contrastare l’emergenza Covid.