Teramo, D’Alberto ai giovani: “Siate testimoni della cultura del rispetto umano e di genere”

Teramo. “Non solo oggi, 25 Novembre, va dimostrata la nostra attenzione e vicinanza alle donne che subiscono violenza fisica e psicologica ma la vigilanza deve essere sempre viva, offrendo capacità di ascolto e concretezza nelle azioni di supporto e di intervento”. Cosí in una nota il Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, nella Giornata contro la violenza sulle donne.

“L’amministrazione comunale c’è: ha fatto la sua parte e continua a farla ogni giorno, con le attività, le decisioni e gli organismi, quale la Consulta per le Pari Opportunità. Alle donne che vivono una situazione drammatica dico di rivolgersi anche a noi, per aiutare ad uscirne…noi siamo qui accanto a voi! Faccio però appello ai nostri ragazzi, esortandoli a riflettere su questa Giornata e invitandoli con forza ad essere testimoni e portatori della cultura del rispetto umano e di genere. Un rispetto che deve avere cuore e ragioni innanzitutto tra le mura domestiche, e poi dipanarsi nella società, nei rapporti. Voi per primi potete cambiare le cose”.

“L’auspicio”, continua al Sindaco, “è che questa Giornata non si celebri più e non ci sia più necessità di evocare diritti che, nell’epoca della modernità, dovrebbero torvare albergo naturale”.