Teramo, centro di ascolto al servizio dei giovani per superare le difficoltà legate alla pandemia

Teramo. “Tra gli effetti più gravi dell’emergenza Covid vi è l’aumento di casi di disagio psicologico nei più giovani, che può portare a gesti incontrollabili di autolesionismo o a gesti estremi, come il tentativo di suicidio o addirittura il suicidio stesso. Questo fenomeno si registra anche in provincia di Teramo, basti considerare i recenti casi che hanno occupato la cronaca, e rischia di raggiungere dimensioni ancora più preoccupanti”. In considerazione di questa emergenza, la Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri mette a disposizione il centro di ascolto recentemente aperto per fornire un adeguato sostegno ai giovani che hanno bisogno di aiuto per superare questo periodo di crisi e di sofferenza. Il tutto con la collaborazione e la preziosa consulenza di un illustre esperto del settore, lo psichiatra di fama internazionale, Professor Marco Sarchiapone.

“L’allarme lanciato nei giorni scorsi – afferma la Consigliera di Parità Brandiferri – non poteva lasciarmi indifferente: in molti sottovalutano il fenomeno della sofferenza psichica dei giovani a causa dell’isolamento da pandemia, che mette a grave rischio la tutela della loro salute mentale. Si dimentica che i giovani hanno pagato un prezzo altissimo alla pandemia in quanto con la chiusura delle scuole e la sospensione delle attività sportive sono stati catapultati improvvisamente in una realtà di solitudine e di vera e propria assenza di vita di relazione. Tutto questo è assolutamente associato al periodo di chiusura, gli adolescenti vivono con grande preoccupazione questa fase e quindi c’è una ripercussione importante sul loro modo di vivere, con una notevole crescita di disturbi mentali sia nei ragazzi che nei bambini, che sono stati privati delle loro certezze, del loro habitat, della loro socialità”.

“Certamente, come detto in premessa, questa situazione – afferma il Professor Marco Sarchiapone – vedrà incrementare il disagio di tutti e in particolare dei giovani, date le restrizioni necessarie per contenere la diffusione del Covd-19; purtroppo, è già in aumento la peggiore e fatale conseguenza di questo stato di cose, culminante in gesti suicidari, ancora una volta soprattutto tra i giovani. Intervenire si può ed è un dovere”.

Per contattare il centro d’ascolto ci si può rivolgere ai seguenti contatti: al numero telefonico 0861.331335, o agli indirizzi di posta elettronica: consiglieraparita@pec.provincia.teramo.it; consigliera.parita@provincia.teramo.it