Teramo, accordo tra “Bambin Gesù” ed Asl per l’assistenza neuropsichiatrica

Facilitare la gestione delle urgenze e delle emergenze in ambito pediatrico e sviluppare percorsi dedicati nel campo della neuropsichiatria per un’assistenza qualificata a bambini e ragazzi. Sono gli obiettivi dell’accordo di collaborazione firmato questa mattina all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù tra la presidente Mariella Enoc e il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Teramo, Maurizio Di Giosia.

L’intesa si basa su tre attività principali: formazione specialistica dei medici e degli infermieri della ASL del capoluogo abruzzese coinvolti nella gestione delle emergenze-urgenze e dei casi neuropsichiatrici in età pediatrica, con percorsi organizzati direttamente a Roma, al Bambino Gesù, o attraverso sessioni a distanza; attività di consulenza da remoto (teleconsulto) per diagnosi e quesiti clinici di alta complessità e sviluppo di protocolli clinico-assistenziali per rispondere alle esigenze di salute dei più piccoli.

Le attività dell’intesa saranno coordinate dagli specialisti del Dipartimento di Emergenza e dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Bambino Gesù, ospedale di riferimento per tutte le patologie pediatriche di alta complessità e principale centro italiano per numerosità dei casi trattati e per l’elevato livello delle cure erogate. Con l’accordo, la ASL di Teramo potrà consolidare le competenze del proprio personale sanitario e ampliare e migliorare le prestazioni e i servizi pediatrici.

“Siamo felici di poter collaborare con la ASL di Teramo e di condividere le rispettive competenze a vantaggio dei bambini e delle famiglie abruzzesi” dichiara la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc. “Lo sviluppo di una rete di collaborazione tra strutture sanitarie e professionisti è fondamentale per accrescere la qualità delle cure e dell’assistenza ai piccoli pazienti”.

Alla sottoscrizione dell’accordo sono intervenuti anche Sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi di Teramo e Atri Monsignor Lorenzo Leuzzi, il Direttore del Dipartimento Regionale della Salute Claudio D’Amario e l’Assessore alla Sanità della Regione Abruzzo, Nicoletta Verì, a sottolineare l’importanza dell’evento: “Un tassello prestigioso nel piano di riorganizzazione del nostro sistema sanitario regionale, che rafforza quei progetti di collaborazione interistituzionale fondamentali per offrire un’assistenza sempre più di qualità per i nostri cittadini”.

Il Direttore Generale Maurizio Di Giosia, così commenta: “La Asl teramana con questo accordo, e nell’ottica di una più generale riorganizzazione aziendale che passerà anche attraverso un potenziamento delle attività e dei servizi per i pazienti pediatrici, potrà contare sulle elevatissime competenze dei professionisti di un Ospedale di eccellenza che, fin dalla sua fondazione nel 1869,  è stato esclusivamente dedicato alle cure dell’infanzia.
Sono orgoglioso di poter offrire questa opportunità di ulteriore alta formazione al personale sanitario della Asl di Teramo che ne farà certamente tesoro per continuare a garantire le migliori e più moderne cure ai bimbi del nostro territorio.”