Teramo, 365 giorni donna: tornano i corsi di autodifesa personale

Teramo. Torna, in presenza e all’aperto, “365 giorni donna, prevenzione e formazione” l’iniziativa organizzata dalla consigliera con delega alle politiche di genere, Beta Costantini.

Con la partecipazione dell’avvocata Rosaura Tarquini Sebastiani e della psicologa Grazia De Luca a partire dal 22 maggio e sino alla fine di giugno in collaborazione con l’associazione Asd Atletico Ippon Karate si svolgeranno tre corsi per apprendere le tecniche di autodifesa personale.

Si comincia a Teramo, ai Giardini Pannella della Provincia: sabato 22 Maggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00, domenica 23 Maggio dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e domenica 30 Maggio sempre dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

A Martinsicuro nei Giardini dell’Anfiteatro: sabato 5 giugno dalle ore 15.00 alle ore 18.00; domenica 6 giugno dalle 9.00 alle 12.00; domenica 13 giugno dalle 9.00 alle 12.00.

L’ultimo appuntamento si svolgerà ai giardini della Torre del Cerrano: sabato 19 giugno dalle 15.00 alle 18.00; domenica 20 giugno dalle 9.00 alle 12.00 e domenica 27 giugno alla stessa ora.

Per ogni corso saranno accettati solo 30 partecipanti in maniera da garantire il corretto distanziamento sociale.

Per iscriversi: https://u.nu/e6nas – Info 3478114712 – 3348140235 – 365giorni@gmail.com

“E’ la seconda fase di un percorso di formazione e prevenzione iniziato a marzo e rivolto sia alle donne che agli uomini con la partecipazione di un team di psicologi, avvocati e istruttori di difesa personale. Un approccio multidisciplinare per rafforzare l’autostima delle donne, fornire informazioni e supporto di tipo giuridico per comprendere bene quali sono gli strumenti legislativi e i servizi pubblici a fianco delle donne e tecniche di difesa personale molto utili nei momenti critici e in caso di aggressioni. L’orizzonte sul quale voglio lavorare è anche quello del trattamento agli uomini maltrattanti: solo così possiamo ridurre i casi di recidiva e limitare un fenomeno che ha raggiunto numeri agghiaccianti. Bisogna incidere sulle radici culturali e sociali che producono sessismo e misoginia” dichiara Beta Costantini.

Al progetto è stato concesso l’Alto Patronato della Regione Abruzzo e il patrocinio della Commissione Provinciale Pari Opportunità, è stato organizzato con la collaborazione delle Commissioni Pari Opportunità dei Comuni (Silvi, Pineto, Giulianova e Martinsicuro) e con l’adesione dell’Ordine degli avvocati e di quello degli psicologici.