Silvi, intonaco per recuperare elementi del borgo storico. Partipilo: “Siamo alla frutta”

E’ all’indomani delle giornate FAI che hanno portato numerosi visitatori ai siti di interesse dei comuni limitrofi che in quello si Silvi, “se ne distrugge uno”. A portare sotto gli occhi di tutti “lo scempio dell’attuale amministrazione” è il consigliere di minoranza, nonchè ex vice sindaco della città, Vito Partipilo.

L’ex vicesindaco della città si riferisce al portale medioevale e alla torretta del belvedere. “Dopo aver ottenuto nel 2015 il riconoscimento come luogo di interesse storico/culturale e poi, grazie a tale misura, fondi per circa 140 mila euro dalla precedente amministrazione per il suo restauro; scopriamo che l’attuale amministrazione, con la complicità degli uffici Regionali delle belle arti, ha deciso che per la sua valorizzazione occorrerà intonacare”.

“Se si è deciso di intonacare gli unici due elementi storici vuole dire che siamo culturalmente alla frutta”, dice allarmato Partipilo il quale tranquillizza assicurando che “ci batteremo affinchè le risorse destinate al recupero siano utilizzate per la valorizzazione degli elementi riconosciuti e non per la distruzione! Dopo lo scempio arboreo alla fontana, un ulteriore attacco alle bellezze dei luoghi più suggestivi del centro storico”.