Silvi, alberghiero senza termosifoni: Provincia sostituisce la centrale termica

La centrale termica dell’Istituto Alberghiero di Silvi, costola dello “Zoli” di Atri, sarà sostituita dalla Provincia che proprio in queste ore ha affidato i lavori. Un impegno da 25 mila euro che è solo l’inizio di un nuovo percorso per l’Istituto.

Per anni la scuola è stata ospitata in un edificio comunale pur rientrando fra le tipologie (istituto superiore) di competenza della Provincia. “Una sorta di zona franca disfunzionale al buon andamento della didattica e della manutenzione – dichiarano i consiglieri provinciali Luca Frangioni, con delega all’edilizia scolastica, e Beta Costantini con delega alle politiche giovanili, sociali e pari opportunità – fra i problemi più urgenti quello del riscaldamento visto che la centrale termica non è riparabile e va sostituita”.

“In questi mesi, di concerto con l’amministrazione comunale, abbiamo lavorato per superare le criticità contingenti ma soprattutto per risolvere in maniera stabile e definitiva questa anomalia riconducendo la scuola sotto la competenza della Provincia”.