Sant’Omero, Tari azzerata per le nuove attività: tutte le novità del nuovo piano finanziario

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 29 Luglio 2021 @ 9:28

Sant’Omero. Nel piano finanziario della Tari, per l’annualità 2021, l’amministrazione comunale di Sant’Omero ha introdotto una serie di riduzioni e agevolazioni che riguardano le varie utenze: da quelle domestiche a quelle commerciali e per le attività di nuova apertura.

 

Tutti i provvedimenti sono stati ratificati in occasione dell’ultima seduta del consiglio comunale.

Le novità contenute nel piano finanziario.

Sono esentate dal pagamento della TARI tutte le nuove attività commerciali che hanno aperto o apriranno nell’anno 2021 nel territorio comunale;

Raddoppiata la riduzione della tariffa che passa dal 10% al 20% per coloro che scelgono di avviare il compostaggio domestico;

Sono state esentate dal pagamento TARI le utenze che distano non più di 500 metri dal punto di raccolta in località Ficcadenti.

Sono state introdotte riduzioni importanti per le utenze non domestiche in considerazione delle difficoltà affrontate durante la pandemia virale in corso;

Per tutte le altre utenze, le tariffe sono rimaste invariate, rispetto allo scorso anno, sia per quelle domestiche che per quelle non domestiche nonostante il diverso metodo di calcolo imposto dalla nuova normativa nazionale.

Il Consigliere con delega ai Tributi Lorenzo Rastelli ha dichiarato:

“L’intervento più consistente riguarda le utenze non domestiche”, commenta Lorenzo Rastelli, consigliere comunale con delega ai tributi. “In particolare tutte le attività artigianali, commerciali ed industriali che nel 2020-2021 hanno dovuto chiudere o sospendere, anche temporaneamente, l’apertura a causa del Covid-19. Le riduzioni della parte variabile della tariffa andranno dal 10% per le attività industriali fino al 100% per alberghi, bar e ristoranti. Un sostegno concreto rivolto a tutti e, giustamente, riduzioni massime per chi ha subito i maggiori danni dalle chiusure”.

“L’emergenza sanitaria, ancora in corso, ha indebolito il Paese con ricadute negative e grave disagio economico sulle attività produttive, turistiche e, in generale, sull’intero tessuto socio-economico del territorio”, sottolinea il sindaco Andrea Luzii. “Un maxi intervento che abbiamo voluto per aiutare le imprese a risollevarsi dopo la pandemia. Stiamo cercando di sostenere l’economia cittadina che prova a ripartire. Le nuove attività che apriranno nel corso dell’anno, potranno godere dell’esenzione totale dal pagamento della TARI. Abbiamo fatto scelte chiare e concrete, di buon senso, in favore della comunità di Sant’Omero”.