Sant’Omero, nuovo percorso Covid per il pronto soccorso FOTO VIDEO

Sant’Omero. Nella rete ospedaliera Covid è stato coinvolto anche l’ospedale di Sant’Omero con la ristrutturazione del pronto soccorso infettivi (con separazione dei percorsi) per un importo di 45840 euro e che hanno interessato il piano terra.

 

La superficie interessata dall’intervento è di circa 400 metri quadrati. I lavori sono stati affidati alla ditta titolare delle manutenzioni, Consorzio Nazionale Servizi di Bologna.

La trasformazione dei locali è avvenuta attraverso la riqualificazione di quattro stanze da dedicare a O.B.I. tutte con servizio WC in camera, razionalizzazione dei percorsi ed ambienti comuni, realizzazioni filtri entrata e uscita per il personale.

I lavori, già collaudati, sono stati inaugurati nella giornata di oggi alla presenza del presidente della Regione Marco Marsilio, dell’assessore alla sanità Nicoletta Veri, dal manager dell’azienda sanitaria Maurizio Di Giosia e dei consiglieri regionali Umberto D’Annuntiis ed Emiliano Di Matteo.

 

Gli altri interventi in programma. Sono in corso e verranno consegnati entro il 20 febbraio 2021, invece, i lavori per la realizzazione di 21 posti letto di terapia sub-intensiva nell’ex sanatorio del presidio ospedaliero Mazzini per oltre 2 milioni di euro e i lavori di ristrutturazione del pronto soccorso di Atri per la riorganizzazione della rete covid-19 per complessivi 119mila 134 euro. Inoltre verranno riconsegnati nella stessa data i lavori di ristrutturazione del pronto soccorso del presidio ospedaliero di Giulianova per un totale di 240mila euro e i lavori di ristrutturazione del pronto soccorso e la sistemazione del 118 presso il terzo lotto nell’ex sanatorio dell’ospedale di Teramo per complessivi 856mila 315 euro.