Sant’Omero, medico in pensione torna in servizio per assistere pazienti Covid

Sant’Omero. Il riposo è durato lo spazio di poche settimane. Sì, perché quando il dovere chiama chi ha sempre interpretato la professione medica qualcosa di molto più di una semplice attività lavorativa, non può certo tirarsi indietro.

 

E nel pieno di una pandemia che la civiltà moderna non ha hai conosciuta, c’è chi indossa di nuovo il camice bianco, rimesso nell’armadio nei mesi scorsi al raggiungimento dell’età pensionabile, e torna in prima linea per occuparsi della sorveglianza attiva dei malati Covid in isolamento domiciliare. Antino Di Giovanni, medico di famiglia (ma anche ufficiale sanitario e di sanità pubblica) della frazione di Poggio Morello è tornato in servizio assieme a due colleghi negli uffici di Casalena (Glauco Appicciafuoco e Domenico Tinacci.

 

I tre medici si occupano, come detto, di mantenere il contatto telefonico con il malati. Un esempio che arriva dal piccolo di chi della professione medica ne ha fatto una scelta di vita e che ora, in un momento di emergenza, mette ancora a disposizione competenza e umanità.