Sant’Egidio alla Vibrata, “codice rosso”: donna prende a martellate il compagno

Ultimo Aggiornamento: sabato, 12 Dicembre 2020 @ 14:20

Sant’Egidio alla Vibrata. Al culmine di una lite familiare, l’ennesima che si consuma all’interno delle mura domestiche, prende a martellate il compagno, anche in testa.

 

L’uomo è costretto a fari medicare al pronto soccorso, da dove viene dimesso con una prognosi di 20 giorni. Il tutto per far scattare l’inchiesta d’ufficio da parte dei carabinieri e la denuncia della donna, 45 anni, di Sant’Egidio alla Vibrata, per maltrattamenti in famiglia. Le cronache, spesso e volentieri raccontano di episodi di violenza in casa, a danno delle donne e dell’applicazione di tutte le misure previste dal cosiddetto “codice rosso”.

 

Questa volta, però, l’applicazione della normativa in materia di violenza domestica ha riguardato una donna, di Sant’Egidio alla Vibrata, che durante una lite ha preso a martellate il convivente, 50 anni, sempre della cittadina vibratiana. A far luce sulla vicenda, che poi ha prodotto l’applicazione del “codice rosso” sono stati i carabinieri della stazione di Sant’Egidio alla Vibrata che sulla scorta del referto medico dell’ospedale Val Vibrata hanno messo assieme i vari tasselli, denunciando a piede libero la donna.

 

Va detto che la coppia, in passato, si era resa protagonista di diverse liti in ambito familiare, senza mai arrivare ad un epilogo di tale natura.