Roseto, volontari al lavoro per tutelare il Fratino nella Riserva del Borsacchio

DCIM101MEDIADJI_0438.JPG

Roseto. Nella giornata di oggi i volontari delle guide del Borsacchio con il WWF e Salvafratino Abruzzo sono tornati al lavoro per tutelare la Riserva.

“Dopo un lavoro di studio con WWF e AMP Torre del Cerrano nel progetto salvafratino, abbiamo individuato le aree più interessate alla riproduzione del Fratino e posto cartelli informativi per coinvolgere tutti attraverso la conoscenza. Sono stati formati nuovi volontari e allargato una rete di monitoraggio per salvare il simbolo della Riserva: il fratino. Ancora una volta abbiamo rimosso il materiale spiaggiato e posizionato cartelli sulle regole da tenere, da norme nazionali, nelle aree protette”.

Lo ha dichiarato Marco, presidente delle Guide spiegando che “la spesa importante sostenuta grazie al Wwf e alle donazioni. Ora la rete di cartelli informativi costieri è quasi completa. Un risultato sorprendente vista l’assenza di fondi o contributi da parte dell’ente gestore. Oltre la spiaggia un gruppo di volontari si è recato a bonificare la fontana dell’accolle presa di mira da vandali. Rimossi anche alla meravigliosa fonte quintali di bottiglie di alcolici di festini e ripristinato il decoro per dare lustro alla passeggiata verso monteoagano. Una domenica incredibile. Decine di giovani volontari, un interesse crescente e una riserva che , nonostante i ritardi, sta diventando un modello di volontariato e coinvolgimento su tematiche di sostenibilità.

“Da oggi la Riserva ha altri strumenti grazie al cuore dei volontari. Grazie a loro la riserva e molti luoghi di Roseto sono degni di esser visitati”, conclude Borgatti.