Roseto, Villa Clemente finisce all’asta per 560mila euro

Villa Clemente finisce all’asta. L’ufficio tecnico del Comune di Roseto ha ufficializzato la valutazione dell’immobile che è di 560mila euro.

Un valore per la verità considerato non eccessivo viste le caratteristiche anche storiche dell’immobile e del terreno che circonda l’edificio, realizzato agli inizi del ‘900 in stile Liberty. E’ pur vero, comunque, che la struttura deve essere recuperata. Quindi gli eventuali acquirenti dovranno affrontare un investimento importante, oneroso, non tanto sulla somma da versare per acquisire Villa Clemente, quanto per il suo recupero, rispettando i dettami della Sovrintendenza.

A far data da oggi, chiunque fosse interessato ad acquisire l’edificio dovrà presentare entro 30 giorni la propria offerta per partecipare all’asta. Si tratta del primo bando di vendita all’incanto per Villa Clemente che potrebbe comunque essere trasformata in una struttura ricettiva conservando tutte le caratteristiche dello stile Liberty. Come è avvenuto in passato per un edificio simile, Villa Paris.

Anche in questo caso, il Comune procederà eventualmente, qualora la prima asta andasse deserta, con la riproposizione al massimo di due vendite all’incanto, ciascuna con un ribasso del 10 per cento. Insomma, alla fine Villa Clemente potrebbe essere venduta per una somma di poco superiore a 450mila euro. Ma il potenziale che offre al possibile investitore è elevato, vantaggioso per l’imprenditore che volesse investire in una struttura ricettiva o creando degli eleganti alloggi, a pochi passi dal mare e non molto distante dal centro cittadino.