Roseto, riprendono i lavori della Villa Comunale: firmata una transazione con la ditta

Roseto. Si è chiusa la controversia con la Dag Costruzioni, la ditta incaricata dei lavo-ri alla villa comunale di Roseto che potranno finalmente riprendere da gennaio.

A darne notizia è il vicesindaco Simone Tacchetti in qualità di assessore ai Lavori Pubblici il quale spiega che la Giunta ha approvato una delibera con la quale si è approvata la transazione con la ditta per un importo complessivo di 65 mila euro da versarsi in due rate, la prima a marzo 2021 e la seconda a marzo 2022.

“La transazione – spiega l’assessore – si è resa necessaria poiché in corso d’opera sono sopraggiunti imprevisti nelle lavorazioni non pronosticabili nel momento in cui fu consegnata la progettazione iniziale. Non sfugge poi – prosegue Tacchetti – il rinvenimento di un affresco che ha reso necessari passaggi con la Soprintendenza con interventi ulteriori di mezza in sicurezza. Finalmente l’iter si è completato, e anche con la ditta si è giunti a un accordo bonario di transazione. Non è stato un iter facile poichè l’arrivo dell’emergenza Covid ha frenato la ripresa dei lavori. Siamo in grado adesso di ripartire a gennaio con la sistemazione degli intonaci, la sistemazione delle fondazioni e il rifacimento del tetto come previsto dal progetto. L’auspicio è quello di concludere in estate questo primo lotto di lavori in modo da rendere fruibile il salone del piano terra per eventi e iniziative che si spera possano ricominciare e con esse pensare alla fine di un’emergenza che ci affligge da troppo tempo”.

“Ridare funzionalità alla villa – commenta il sindaco Di Girolamo – è un ulteriore tas-sello, insieme all’acquisizione dell’Arena 4 Palme (il cui atto di compravendita sarà stipulato a breve) per ricostituire quel polo sportivo-culturale nel pieno centro della città dove per decenni si sono svolti eventi di straordinaria importanza. Sono quindi estremamente soddisfatto per il superamento dei ritardi”.