Roseto, centro di raccolta rifiuti: le ragioni del ricorso al tar di cittadini e commercianti NOSTRO SERVIZIO


Il centro di raccolta e del riuso dei rifiuti che il Comune di Roseto vuole realizzare nella zona di via Fonte dell’Olmo diventa un tema su cui ora dovrà pronunciarsi il Tribunale Amministrativo dell’Aquila.

Hanno fatto ricorso al Tar i commercianti e i residenti della zona sud di Roseto, sostenuti dalla battaglia che da mesi alcuni comitati stanno portando avanti contro il progetto approvato dall’amministrazione locale.

Gli atti inviati al Tar sono stati curati e preparati da due avvocati di Lanciano esperti in materia. E dall’analisi dei documenti, c’è la speranza che il Tar possa dare ragione ai ricorrenti perché secondo i legali la procedura messa in campo dal Comune presenterebbe forme di illegittimità gravi.

Resta in piedi l’ipotesi da sempre avallata dai comitati cittadini di creare il centro di raccolta nella zona dell’autoporto, dove ne esiste già uno ma che venne sequestrato dalla magistratura teramana perché non a norma.

I comitati che stanno portando avanti la battaglia per un aspetto giuridico non figurano nel ricorso al Tar. Ma il loro sostegno ai cittadini e ai commercianti ricorrenti è concreto.