Roseto, assistente scuolabus col covid. 60 studenti della Fedele Romani in quarantena. Smentita che sia la variante inglese NOSTRO SERVIZIO


Era stata in visita dai parenti per le festività natalizie. Dopo qualche giorno scopre di aver contratto il covid. Si tratta di una ragazza, assistente sugli scuolabus a Roseto.

Prima che presentasse però i sintomi della malattia era tornata in servizio per un paio di giorni, giovedì e venerdì della scorsa settimana. Non appena è arrivata la conferma della positività, tutti i bambini di 3 classi della scuola media Fedele Romani sono stati messi in quarantena, una sessantina in tutto.

In isolamento anche l’autista del pullmino. Smentita intanto la notizia che l’assistente abbia contratto la variante inglese del virus. Il sindaco Sabatino Di Girolamo si è subito attivato con i vertici dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo. Della questione si sta interessando anche l’assessore alla pubblica istruzione Donatella Di Cesare che ha attivato tutte le procedure relative in questo caso.

I rischi che l’assistente possa aver contagiato degli studenti sarebbero ridotti al minimo. Ma già nelle prossime ore i 60 ragazzi verranno sottoposti a tampone. E dall’Izs è arrivata anche un’altra rassicurazione.