Pineto, beve senza pagare e minaccia di morte i baristi: arrestato

Un teramano di 45 anni, D.L.D., è stato arrestato nel pomeriggio dai carabinieri di Pineto per estorsione.

L’arresto in flagranza è arrivato al termine di un appostamento dei militari. Da alcuni giorni, infatti, i gestori di alcuni locali pubblici di Scerne di Pineto avevano segnalato che l’uomo, insieme alla sua compagna, ordinava bevande alcoliche ed ometteva di pagare il conto prima di andarsene, minacciando i baristi qualora li avessero denunciati.

I carabinieri si sono così appostati presso un bar lungo la Nazionale: la coppia, dopo aver consumato bevande alcoliche, si è allontanata minacciando addirittura di morte il barista che chiedeva il saldo del dovuto.

L’immediato intervento dei carabinieri ha consentito l’arresto in flagranza di reato, proprio mentre il 45enne inveiva contro il barista dicendogli che lo avrebbe annegato qualora avesse insistito nel chiedergli il saldo delle consumazioni.

L’udienza di convalida dell’arresto è prevista per dopodomani.