Omicidio sulla pista ciclabile a Spinetoli: freddato ex carabiniere di origini abruzzesi

Un ex carabiniere, Antonio Cianfrone, 51 anni, è stato ucciso stamattina, con tre colpi di pistola, mentre transitava lungo la pista ciclopedonale in frazione San Pio di Spinetoli.

 

L’ex militare da tempo aveva lasciato l’Arma, dopo essere stato coinvolto in un’inchiesta giudiziaria. Sul posto Il comandante provinciale dei carabinieri Ciro Niglio e il procuratore di Ascoli Umberto Monti. La vittima, originaria della provincia di Chieti, era stato in servizio alla stazione di Monsampolo del Tronto (dove risiedeva) per poi essere allontanato dall’Arma a seguito di un suo coinvolgimento in una inchiesta per concussione. Secondo una prima ricostruzione si è trattato di una vera e propria esecuzione: contro la vittima sono stati esplosi tre colpi di arma da fuoco.

A sparare una persona con il volto coperto da un casco che è poi fuggita in sella ad una moto guidata da un complice che attendeva a pochi metri. A dare l’allarme una donna ma non è chiaro se abbia o meno assistito all’agguato.