Notaresco, i preparativi in via del Giro d’Italia

Notaresco. Sono giorni intensi quelli che si stanno vivendo in questo periodo a Notaresco in vista del Giro d’Italia che vedrà il prossimo 14 maggio 2021 la partenza proprio da Notaresco della 7^ tappa Notaresco-Termoli.

 

La locale scuola calcio Asd Pro Notaresco si sta adoperando per le iniziative che riguardano tutti i bambini. Così domenica 11 aprile, in Piazza San Pietro, è stato esposto, a cura dell’Asd Pro Notaresco, il Trofeo Senza Fine con il quale sarà premiato il vincitore della 104^ edizione del Giro. Inoltre, grazie alla collaborazione con l’organizzazione del Giro d’Italia, la Scuola Primaria e l’Amministrazione Comunale, la scuola calcio ha avviato in questi giorni i Progetti BiciScuola rivolti a tutti i 220 bambini della Scuola Primaria di Notaresco.

Iniziative curate sotto la costante spinta e disponibilità del gruppo dirigente dell’Asd Pro Notaresco tradizionalmente impegnata in attività calcistiche ma anche in attività sociali, ludiche ed educative rivolte a tutti i bambini del paese. “Siamo onorati della collaborazione che abbiamo raggiunto con l’organizzazione del Giro d’Italia per coinvolgere con le nostre iniziative i bambini  della Scuola Primaria di Notaresco” ha affermato il Team Manager Mirko Gramenzi “segnale questo che in questi anni abbiamo dimostrato di essere affidabili, competenti e costanti, con una particolare attenzione nei riguardi di tutti i bambini della comunità tareschina, anche al di fuori delle nostre attività prettamente calcistiche”.

 

“Grazie anche alla disponibilità del Dirigente Scolastico Dott.ssa Lalli Maria, i bambini in questi giorni stanno seguendo un percorso educativo che li porterà a conoscere il mondo rosa del Giro d’Italia, i progetti di BiciScuola, l’educazione stradale e infine la partecipazione al concorso di BiciScuola con premiazione sul palco corsa la mattina della partenza della tappa”. Le iniziative e gli eventi saranno diversi e magari, con il passaggio della regione Abruzzo in fascia gialla, queste saranno sicuramente più coinvolgenti e partecipate”.