Martinsicuro, violenze domestiche durante i domiciliari: il magistrato lo spedisce in carcere

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 17 Giugno 2021 @ 12:21

Martinsicuro. Era ai domiciliari, per una vecchia vicenda, ma tra le quattro mura domestiche non perdeva occasione di maltrattare le moglie. Per questo motivo, nei suoi confronti, è scattata la revoca del beneficio con l’adozione di un provvedimento di carcerazione.

 

Un uomo di 40 anni di Martinsicuro (ristretto ai domiciliari) per furto aggravato (reato commesso nella provincia di Foggia), nelle ultime ore è stato arrestato dai carabinieri sulla scorta di un provvedimento dell’Ufficio di sorveglianza di Pescara che ha revocato la misura alternativa alla carcerazione.

La vicenda. La moglie del 40enne viveva, da qualche tempo, una situazione insostenibile all’interno dell’abitazione, costretta a subire i maltrattamenti fisici del marito violento e una serie di ingiurie. La donna, stanca della situazione ha denunciato le violenze domestiche alle quali era sottoposta ai carabinieri. I militari, dopo aver raccolto la deposizione della vittima, hanno poi inviato un’informativa alla Procura di Teramo e all’Ufficio di Sorveglianza che ha immediatamente revocato la misura alternativa.

L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato associato al carcere di Vasto.