6.5 C
Abruzzo
mercoledì, Maggio 18, 2022
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoMartinsicuro, pini tagliati in via Colombo. Vagnoni: “ecco come stanno le cose”

Martinsicuro, pini tagliati in via Colombo. Vagnoni: “ecco come stanno le cose”

Ultimo Aggiornamento: martedì, 18 Gennaio 2022 @ 17:00

Martinsicuro. Interventi urgenti e necessari per mettere in sicurezza la strada, mentre gli otto pini domestici sono stati sostituti con 18 nuovi alberi più idonei.

 

In una lunga nota il sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, fa chiarezza sulla vicenda che in queste ore anima il dibattito cittadino: ossia l’abbattimento di 8 pini domestici nella centralissima via Colombo, oggetto di un intervento di riqualificazione. “Credo sia doveroso fare alcune precisazioni rispetto alla nota fatta dal Gruppo Regionale Abruzzo Mountain Wilderness riguardo al taglio effettuato su 8 pini in via Colombo” sottolinea il Sindaco di Martinsicuro Massimo Vagnoni.

Siamo infatti intervenuti su una delle arterie principali del nostro territorio che era diventata, ormai, pericolosa a causa delle radici delle piante che hanno generato diverse insidie al manto stradale e ai marciapiedi con numerose cunette che si sono formate. Inoltre, in diversi punti, la strada era così ammalorata da aver causato alcuni incidenti e danni ai mezzi di passaggio e ai pedoni”. “Precisato ciò, dopo relazione tecnica rimessa ai nostri uffici da consulenti esperti, abbiamo scelto di procedere con un intervento che fosse il meno invasivo possibile per gli alberi, predisponendo tagli minimi alle radici in modo da poter salvaguardare la stabilità della maggior parte delle alberature esistenti. Sono stati quindi tagliati 8 pini con una conseguente compensazione ambientale che prevederà la piantumazione di 18 nuove piante più idonee alla coabitazione con la sede stradale.

Le nuove alberature andranno in parte a sostituire i pini tagliati e in parte ad occupare le diverse aiuole rimaste senza piante da tanti anni. Inoltre il taglio è stato eseguito solo per le piante con un rischio alto, caratterizzato da apparati radicali già sottoposti a sofferenze da precedenti interventi, non solo di manutenzione stradale ma anche di realizzazione di sottoservizi, e ora ancora più soggetti a pericolosità e rischio crollo. Così facendo siamo riusciti a ottenere un doppio risultato: via Colombo potrà avere un manto stradale non più dissestato e verrà preservato il viale alberato a cui la nostra collettività tanto tiene” spiega il primo cittadino martinsicurese.

Quindi credo sia chiaro che non ci siamo mai limitati al semplice taglio dei pini, ma abbiamo sempre compensato gli abbattimenti delle piante ammalorate con nuove e più funzionali piantumazioni, seguendo le indicazioni degli esperti agronomi. I pini, purtroppo, stanno distruggendo, loro malgrado, diverse strade e sono diventati, in alcuni casi con le loro radici, delle vere e proprie “barriere architettoniche naturali”. Oltre a ciò, con questi interventi eseguiti, puntiamo a rendere marciapiedi e strade ancora più sicuri, salvaguardando, come nostro costume, il più possibile gli alberi esistenti. Dove questo non sarà possibile le sostituiremo con piante più adeguate, come indicatoci dai nostri tecnici” chiarisce Vagnoni.

Respingo quindi, con forte sdegno, certe accuse che ci vengono mosse, attacchi strumentali che si sarebbero potuti evitare se l’associazione ci avesse chiesto chiarimenti o se semplicemente avesse consultato gli atti comunali, cosa che evidentemente ha preferito non fare scegliendo invece di attaccarci con una nota pubblica senza senso” conclude il Sindaco Massimo Vagnoni. “Chiedo rispetto per chi lavora, ogni giorno, per il bene di Martinsicuro ed il suo territorio, per i nostri uffici, per i tecnici esterni e gli agronomi che svolgono il loro lavoro sempre e comunque nell’interesse della nostra comunità e nel pieno rispetto delle leggi. Non permetto a nessuno di fare insinuazioni e di trincerarsi dietro ad accuse vaghe e senza fondamento”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'