Teramo, il Nursind alla Asl: “Nuove assunzioni o sarà stato di agitazione”

“Superata la fase critica di emergenza legata al COVID 19, grazie al sacrificio ed allo spirito di abnegazione di tutto il personale sanitario e tecnico, ci troviamo nella spiacevole condizione di dover denunciare i disagi causati da un ormai cronica carenza di personale”. A dirlo il segretario provinciale del Nursind Teramo, Giuseppe De Zolt.

“Il personale già duramente provato nei mesi dell’ emergenza per l’aumentato carico di lavoro e il conseguente blocco di ferie, congedi e permessi vari deve affrontare ora un ennesimo sforzo per poter garantire le ferie estive, mai come quest’anno attese e meritate – prosegue – Sono tanti i colleghi che hanno visto rinviati, ridotti o addirittura sospesi i giorni ferie, come i tanti che sono stati richiamati in servizio per garantire la continuità assistenziale. Ci stupisce constatare come ad oggi l’avviso pubblico a tempo determinato per infermieri ed oss, emanato per far fronte alla carenza di personale, sia ancora in fase di definizione, probabilmente conseguenza della scelta di sottoporre i candidati ad un colloquio di valutazione che ha di fatto rallentato la procedura”.

E conclude: “Per quanto sopra esposto chiediamo all’azienda interventi concreti e tempestivi al fine di risolvere questa annosa situazione che con l’emergenza Covid-19 e la carente gestione delle ferie estive hanno esasperato tutto il personale, oramai allo stremo. Diversamente ci troveremo costretti a proclamare lo stato di agitazione per tutelare i diritti e la salute dei lavoratori”.