Coronavirus, al via la consegna dei buoni alimentari a Mosciano

Mosciano. Si è chiusa la prima giornata di consegna dei buoni alimentari a Mosciano. Sono stati recpiatati alla metà delle famiglie assegnatarie.

Entro domani alle 12 tutte le 133 famiglie assegnatarie di questa prima tornata avranno in mano i buoni da poter spendere negli esercizi convenzionati. L’amministrazione ha quindi mantenuto l’impegno della consegna prima di Pasqua.

In mattinata, nel frattepo, è stato approvato un primo elenco dei nuclei familiari moscianesi in difficoltà economiche che potranno beneficiare dei Buoni spesa, come stabilito dall’Ordinanza n.658 del 29 marzo 2020 del Capo di Dipartimento di Protezione Civile.

Sono pervenute nei termini 121 istanze e di queste 99 sono state quelle accettate, perché in possesso dei requisiti richiesti, per un valore in Buoni spesa di 31.670,00 euro.  Delle richieste inoltrate 10 sono state annullate su istanza dei richiedenti mentre 12 sono state rinviate per un approfondimento istruttorio che avverrà la settimana dopo Pasqua. Le richieste escluse sono inerenti a domande presentate da persone non residenti a Mosciano Sant’Angelo oppure da cittadini già percettori di redditi superiori agli importi definiti dal bando.

Ai primi 99 nuclei familiari si aggiunge un ulteriore elenco di altri 34 assegnatari di Buoni spesa, per un valore complessivo di 12.080,00 euro, fornito dall’assistente sociale dell’Unione dei Comuni “Le Terre del Sole” e contenente quei nuclei già in carico al Servizio Sociale per situazioni di particolari criticità, fragilità ed altre problematiche o segnalati dal C.O.C. in queste settimane a seguito di contatti avvenuti nel corso dell’emergenza con comprovate criticità famigliari.

Le famiglie assegnatarie verranno contattate telefonicamente per concordare la modalità di ritiro dei buoni. L’amministrazione invita tutti a non recarsi in Comune prima di essere contattati.

A breve sarà pubblicato il primo elenco di attività commerciali, aderenti all’iniziativa, dove poter spendere i buoni.

Questo primo avviso era diretto ad intercettare quei cittadini che vivono situazioni di estrema difficoltà. Non avendo utilizzato tutti i fondi attribuiti all’Ente secondo quanto stabilito dall’Ordinanza n.658 del 29 marzo 2020 del capo della Protezione Civile, a breve l’Amministrazione Comunale si determinerà al fine di intercettare i bisogni di altre famiglie moscianesi che necessitano comunque di un aiuto. Le istanze rinviate saranno approfondite nel corso della prossima settimana mentre quelle presentate fuori termine saranno oggetto di successivo eventuale bando.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.