-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Atri in Azione: “SS 553 ancora pericolosa”

Ultimo Aggiornamento: sabato, 26 Dicembre 2020 @ 12:39

Atri. Nelle settimane scorse, il movimento politico di Atri in Azione, sollecitato da tantissimi cittadini, ha portato a conoscenza sia l’ANAS che l’Amministrazione di alcune problematiche di viabilità presenti nella città ducale.

“Nel riscontare che alcune di queste siano state sistemate alla meno peggio – sia la buca prima della Chiesa di S. Gabriele che quella a ridosso della Scuola dell’Infanzia di Via della Repubblica -, purtroppo ad oggi constatiamo che per quanto riguarda il problema del manto stradale della SS553, sotto l’Ospedale dove, dopo la nostra segnalazione l’ANAS ha provveduto nei giorni successivi a posizionare solo un cartello di pericolo e un segnale di riduzione della velocità a 30 kmh, non solo non si stia provvedendo ad individuare la provenienza del problema, ma l’avvallamento del manto stradale si aggrava ogni giorno sempre di più”.

“Sempre all’ANAS”, continua la nota di Atri in Azione, “vogliamo portare a conoscenza un’altra problematica, che necessita, ormai da anni, di una soluzione. Nello specifico parliamo del tratto di strada della SS553 che parte da Via della Fornace in direzione dei tornanti delle Plaie. In questo tratto, durante le giornate di pioggia, l’acqua scende a valle verso le Plaie, e il tubo posto sotto la griglia a ridosso del primo tornante è rotto da tempo, provocando la spaccatura del manto stradale nella parte centrale con la fuoriuscita continua di acqua.
Ci chiediamo perché l’ANAS, i cui mezzi transitano quotidianamente su questo tratto stradale, non abbia ancora provveduto alla risoluzione del problema, anche in considerazione del fatto che con le temperature rigide di questi giorni si crea facilmente un pericoloso strato di ghiaccio, con tutti i rischi per la circolazione”.

“Ci auguriamo che il nostro appello venga al più presto preso in considerazione dalla Società e si risolva definitivamente. Questo, soprattutto, per l’incolumità dei cittadini”.

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate