Atri, doppia classe negata. Alessandro scrive al ministro: “Perchè non possiamo frequentare tutti la scuola che abbiamo scelto?”

Atri. Alessandro ha 13 anni, frequenta l’ultimo anno di scuola media e, senza dubbi, si è iscritto al primo anno di Liceo scientifico sportivo ad Atri.

Dopo aver partecipato all’open day, aver conosciuto professori e materie da studiare, è arrivata la notizia dell’impossibilità di creare una seconda classe a fronte di 46 studenti iscritti all’indirizzo sportivo del liceo “A. Zoli”: un numero troppo alto per una sola classe ma, per l’Ufficio Scolastico Regionale, non sufficiente alla creazione di una seconda sezione. Circa venti ragazzi, per studiare, saranno quindi costretti a cambiare istituto superiore o addirittura città.

Perchè non possiamo frequentare tutti la scuola che abbiamo scelto?“, si chiede quindi Alessandro nella lettera indirizzata direttamente al ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi a cui si appella affinchè non venga distrutto il suo sogno.

Leggi qui la lettera integrale: Lettera aperta al Signor Ministro Dott. Bianchi