Alba Adriatica, latitante albanese fermato durante un controllo stradale

Alba Adriatica. Era riuscito ad eludere le maglie della giustizia, nell’ambito di una maxi-operazione contro il traffico di stupefacenti.

 

Per un po’ era tornato in Albania, terra di origine, per poi fare ritorno in Italia. Qui, però, i carabinieri lo hanno scovato durante un normale controllo alla circolazione stradale. Nel corso di un’attività di pattugliamento del territorio, i carabinieri della compagnia di Alba Adriatica hanno arrestato Eri Xhelilaj, 24 anni, latitante con passaporto albanese.

 

Il giovane, lo scorso mese di luglio, era riuscito a sottrarsi ad un maxi-blitz effettuato, dalla squadra mobile di Teramo, che aveva eseguito nel comprensorio una serie di ordinanza di custodia cautelare (emesse dal Tribunale del Riesame) a carico di un’organizzazione specializzata nello spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, indagato dalla procura Distrettuale antimafia de L’Aquila, è stato riconosciuto durante un controllo stradale ed è finito in manette.

 

Al vaglio degli inquirenti la posizione dei duo uomini che, al momento del fermo, si trovavano assieme all’albanese.