Alba Adriatica città sostenibile: l’analisi di una mamma amica dell’ambiente

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 21 Febbraio 2020 @ 16:58

Alba Adriatica. “Ho partecipato ieri ad un convegno in sala consiliare molto interessante e che apre a nuove prospettive in ambito di mobilità.

 

Mi sento di ringraziare l’amministrazione per questa opportunità di formazione e soprattutto i relatori che in maniera impeccabile hanno istruito i presenti sulla possibilità concreta di dare nuove veste alla rete urbana in maniera semplice, economica e soprattutto amica dell’ambiente”. A parlare così Emanuela Bizzarri, attivista del M5S di Alba Adriatica, che si definisce mamma amica dell’ambiente.

 

“La serata ha portato tanti spunti su cui riflettere e soprattutto l’idea di una città a portata di cittadini dove contano idee e luoghi, dove i residenti attraverso un modello di democrazia partecipata, contribuiscono attivamente nel rivoluzionare l’immagine stessa della città. Il messaggio che passa è importantissimo a mio avviso ed è condivisibile. Da mamma e da cittadina non posso non apprezzare l’invito ad una Alba dove a pedoni ed amanti della bici viene riconosciuto il giusto spazio.

 

L’idea del pedibus è affascinante e l’anno passato il discorso fu affrontato a scuola con alcuni genitori e fu ampiamente condiviso. Mi auguro quindi che l’amministrazione persegua questo obiettivo dimostrando così grande sensibilità ambientale. La Fiab è una bellissima associazione e la disponibilità dei relatori ieri, mi fa pensare che anche ad Alba si possa pensare ad una sezione locale. Andando in bici, si rispetta l’ambiente, si fa un po’ di sano esercizio fisico, ci si gode il paesaggio”