Giulianova, ex colonia marina: pianificati i primi interventi di messa in sicurezza NOSTRO SERVIZIO


Nuovo sopralluogo dal sindaco Jwan Costantini e dei vertici Invimit al Rosa Maltoni per stabilire i primi interventi di recupero.

L’edificio, costruito agli inizi del ‘900, sorge tra viale Orsini e il lungomare Zara, in una zona di assoluto pregio della città. Oggi è un pugno in un occhio. Da quando è stato chiuso, nella seconda metà degli anni ’90 (fino ad allora aveva ospitato la sede del liceo scientifico Curie), è stato lasciato al suo completo abbandono, in balia dei vandali e di gente senza fissa dimora che ancora oggi frequenta i abusivamente i locali pericolanti della struttura.

Tra le altre cose l’ex Colonia Marina sembra essere diventata una immensa piccionaia. C’è però ora un piano di recupero, con un intervento strutturale su cui Invimit è disposta ad investire da 3 a 6milioni di euro.

Nelle prossime settimane si inizierà con la sistemazione della recinzione, la messa in sicurezza dei pini che circondano lo storico edificio, alcuni dei quali versano in pessime condizioni e rappresentano un pericolo. Il sindaco Costantini è riuscito in questi mesi a porre l’attenzione sul delicato tema riguardante il “Rosa Maltoni”.