Pineto, Covid19: test sierologici disponibili nella farmacia di Borgo

Pineto. La Farmacia Comunale di Pineto, in via Bellini 20 a Borgo Santa Maria, ha aderito all’accordo tra la Regione Abruzzo e le associazioni di categoria delle farmacie convenzionale pubbliche e private per effettuare test diagnostici gratuiti per la ricerca di anticorpi anti SARS CoV-2.

Si tratta di test sierologici rapidi gratuiti per tutti gli studenti, per i genitori, i loro fratelli e sorelle e per ulteriori famigliari conviventi. Il servizio sarà su prenotazione, per evitare attese e assembramenti in loco, è necessario chiamare il numero della 085.9461560. Il test è disponibile anche per persone che non rientrano nel gruppo sopra elencato, ma in questo caso sarà a pagamento. Il servizio non può essere fruito da persone affette da febbre o che accusano problemi respiratori.

“Il servizio che offre la nostra farmacia comunale – spiega il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – è di fondamentale importanza sia nell’ottica della prevenzione che della limitazione dei contagi e ringrazio il consiglio di amministrazione ella Farmacia comunale e tutti i collaboratori di questa preziosa realtà del territorio per gli sforzi messi in atto per organizzare il servizio. Sono in corso in queste ore delle riunioni con la ASL di Teramo con i sindaci del territorio provinciale per i futuri tamponi antigenici che potranno riguardare anche il nostro territorio. Un ulteriore strumento per arginare questo virus e cercare di monitorare al meglio la situazione. Invito sin da subito i nostri cittadini a aderire sapendo che questa è una strada importante da percorrere a tutela della propria salute e di quella altrui”.

“Abbiamo deciso di fare la nostra parte come Farmacia Comunale offrendo questo servizio – dichiara il Presidente del Cda della Farmacia Comunale di Pineto, Bruno Finocchio – perché il periodo che stiamo vivendo è particolarmente delicato e in un’ottica di prossimità ai cittadini possiamo dare un grande contributo per la prevenzione e per evitare l’ulteriore diffusione del contagio. L’attuale curva epidemica dei casi di Covid-19 impone di dedicare particolare attenzione nell’adozione di ulteriori misure, in particolare con attività mirate all’ulteriore sostegno al mondo della scuola attraverso la ricerca della presenza di anticorpi anti SARS-CoV-2 nelle persone che sono coinvolte nella sicurezza del medesimo e non oggetto dello screening promosso dal livello nazionale per il personale scolastico e ci si riferisce in particolare ai genitori dei bambini e degli alunni/studenti (0-18 anni e maggiorenni se frequentanti scuola secondaria superiore), agli alunni/studenti stessi, ai loro fratelli e sorelle, nonché agli ulteriori familiari conviventi. L’offerta dell’accertamento, su base volontaria, della risposta anticorpale attraverso il test diagnostico sierologico rapido può riguardare pertanto anche la popolazione minore collaborante, previo consenso dei genitori/tutori/soggetti affidatari dei minori, uno dei quali deve presenziare all’accertamento stesso. Sono beneficiari inoltre gli assistiti che frequentano corsi universitari, tali attività si affiancano a quelle in corso rivolte al mondo della scuola, a quelle messe in atto all’interno del patto per il lavoro e a altre attività nelle aziende sanitarie della Regione. I test vengono effettuati dai dipendenti della farmacia in un’area esterna dedicata e i risultati vengono comunicati sul portale della Asl di Teramo”.