Giulianova, didattica a distanza: terminata la protesta del piccolo Gabriele NOSTRO SERVIZIO


Una protesta simbolica, civile, quella messa in campo da Franco Marcone e dal piccolo Gabriele, 12 anni, alunno della II C della scuola media Pagliaccetti, le cui classi sono state allestiti nel plesso Bindi dell’Annunziata di Giulianova dopo la chiusura dell’edificio di via Gramsci per il terremoto.

Per tre mattine consecutive banco e libri fuori dalla scuola per seguire la didattica a distanza. Che non piace a Gabriele e neppure alla sua famiglia. Meglio seguire le lezioni in presenza. In questi tre giorni il papà Franco ha voluto mandare un messaggio chiaro a chi governa questo Paese.

La protesta è terminata oggi. Ma in questi giorni Franco Marcone non ha incontrato la solidarietà dei genitori degli altri studenti. Né è riuscito a parlare la direzione scolastica. Al piccolo Gabriele piace studiare, ma soprattutto vorrebbe riavere quel contatto con i compagni di scuola, quella socializzazione che di certo con la didattica a distanza manca. E sul suo futuro sembra anche avere già le idee molto chiare.