Silvi, area ex Villaggio del Fanciullo concessa al Comune per 50 anni: il recupero diventa realtà

Silvi. Fumata bianca dalla Conferenza dei Servizi tenuta questa mattina a Palazzo di Città per l’approvazione dell’atto formale di concessione cinquantennale al Comune di Silvi dell’area ex Villaggio del Fanciullo.

Alla conferenza sono intervenuti il sindaco Andrea Scordella, l’assessore ai lavori pubblici Pamela Giancola, il funzionario responsabile Nazzareno Ferrante, il funzionario del servizio Patrimonio Carlo Durante, il comandante Circomare di Giulianova T.V. Daniela Sutera, il comandante di Locamare Silvi Pasquale Santoriello ed Ettore Mantini funzionario del Servizio Demanio marittimo della Regione Abruzzo. Il direttore dell’Agenzia doganale Pio Murgia ha inviato per posta il parere favorevole del suo ente.

Dopo aver fatto il punto sullo stato dell’arte della pratica, tutti i partecipanti alla Conferenza, ognuno per quanto di propria competenza, hanno espresso parere favorevole alla proposta formulata dal Comune di Silvi. “Con la Conferenza dei Servizi di questa mattina – ha detto il sindaco Andrea Scordella – si conclude la fase più importante al raggiungimento dell’obiettivo che si era posto l’amministrazione comunale, ossia l’ottenimento di una concessione cinquantennale dell’area in questione. Questo significa che, appena acquisiremo il parere dell’Agenzia del Demanio, che ha la titolarità dominicale del bene, potremo adoperarci per reperire le risorse necessarie per il recupero dell’area e dell’intera concessione. A questo punto – ha concluso il sindaco Scordella – il sogno che è stata una sorta di chimera per le amministrazioni che si sono susseguite negli ultimi venti anni, prende forma e concretezza e punta decisamente a diventare finalmente realtà”.