Teramo, canile di Carapollo. Verzilli: “Va adeguato ed efficientato”

Exif_JPEG_420

Teramo. Il consigliere comunale della Lega, Ivan Verzilli, questa mattina ha fatto un sopralluogo al canile Carapollo di Teramo: “una sorta di cantiere parzialmente aperto e diviso in due zone (canile basso e alto) dove i dipendenti lavorano con spirito di servizio, amore e passione per gli animali tra innumerevoli difficoltà logistiche, oggettive e legate soprattutto al mansionario da capitolato non affatto coerente con le ore di servizio a disposizione. Sarà alquanto difficile iniziare e concludere interventi di efficientamento delle prestazioni”, ha commentato il consigliere dopo la visita al canile.

“A questo punto appare molto strano che la situazione attuale corrisponda perfettamente col titolo del bando ‘Nuova Gara per il Canile di Carapollo’ rispettando, le clausole di salvaguardia per il personale e il CCNL. Provvisorio perché l’affidamento diretto del 11/05/2019 doveva essere momentaneo (entro 90 mesi di doveva andare a Gara), e proprio oggi con mio stupore, convocano il primo evento/attività per discutere di prevenzione contro il randagismo sotto il costante pungolo e le innumerevoli richieste di accesso agli atti. L’avessi organizzato io, il tema sarebbe stato: perché adottare oggi, degli amici a quattro zampe? Speriamo e auspichiamo che questa provvisorietà non la si voglia lasciare in eredità alle generazioni future?”.

“Questo canile va adeguato ed efficientato. Ora basta, qui bisogna agire, a me stanno a cuore gli animali, ovvio è impegnativo e laborioso mettersi a tavolino, ascoltare, studiare e proporre soluzioni insieme alle associazioni per la tutela degli animali. Io credo che sia arrivato il momento di rispettare gli animali e visto che vogliamo essere i primi della classe su ogni cosa, datevi da fare. Sono stato in consiglio comunale il 14/02/2020 e avevo chiesto delle risposte basandomi su punti critici, ma nessuno mi ha ascoltato o risposto. Ad oggi sto ancora attendendo risposta scritta alla seconda richiesta di accesso agli atti del 14/07/2020 per approfondire e chiarire alcune situazioni. Non sono un assessore, solo un consigliere e salvo i cani che la gente non vuole più. Salvo i gatti degli anziani che entrano in casa di riposo, faccio tutto quello che posso per gli animali e giuro che ci metto l’anima ed è per questo che i canili vanno svuotati non riempiti. Il canile dovrebbe essere una sorta di passaggio, prima di un adozione ma ci rimangono con la scusa che sono vecchi”.