-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Campli, il sindaco lancia la campagna antidegrado

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 25 Gennaio 2018 @ 15:39

ll sindaco di Campli, Pietro Quaresimale, mette in atto una nuova iniziativa per cercare di rendere ancora più bello il centro farnese.

 

Una sorta di guerra al brutto quella dichiarata dal primo cittadino per abbellire il centro abitato ed evitare che alcune abitazioni possano stonare con il decoro del centro storico ma anche delle frazioni. “La mia iniziativa – ha detto Pietro Quaresimale – e volta a dare un senso alla bellezza di Campli. Una bellezza che passa anche attraverso la cura delle abitazioni private. E’ brutto, mentre si passeggia per la nostra cittadina, vedere dei balconi con le inferriate arrugginite o con le persiane tutte rotte, palazzi con la facciata tutta scrostata.

 

Per questo consiglio e suggerisco di avere cura della propria casa. Come amministrazione suggeriremo, laddove vediamo situazioni poco gradevoli, di intervenire. L’obiettivo è anche quello di catturare l’attenzione dei tanti turisti: sono loro, insieme a tutti quelli che vengono a passeggio per Campli, ad alzare il naso all’insù per ammirare le bellezze storiche e i palazzi del nostro paese. Per questo vogliamo che non ci sia il brutto ma che tutto appaia bello agli occhi di chi vuole godersi un momento di tranquillità>.

 

La campagna anti degrado parte in maniera soft, con una sorta di visione di insieme della cittadina farnese, con particolare attenzione sia agli edifici pubblici che a quelli privati. “È un dovere di tutti tenere il decoro dei propri beni – ha concluso il primo cittadino Farnese – non vogliamo arrivare a emettere sanzioni ma vogliamo tutelare non solo l’incolumità pubblica ma anche l’attenzione del buon padre di famiglia che deve essere base di partenza della nostra quotidianità. In passato abbiamo sempre sentito storie di chi tornava dai paesi delle Alpi che erano rimasti ammirati per quello che avevano visto, per i balconi in fiore, per la pulizia delle strade. Questo deve diventare anche una prerogativa dei nostri luoghi”.

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate