-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, doppia cerimonia per i bombardamenti: è polemica

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 30 Agosto 2018 @ 2:35

Pescara. Due iniziative in contemporanea per commemorare il 75esimo anniversario dei bombardamenti che nel 1943 distrussero la città.

Le due manifestazioni si svolgeranno nella serata di venerdì 31 agosto:

ci sarà ‘Pescara ha memoria’, promossa da Comune, Fiab Pescarabici e Anpi, che prevede un percorso su due ruote a partire dalle ore 20:30 dal Ponte del Mare; il coro di biciclette raggiungerà il muro dell’ex stazione ferroviaria, uno dei luoghi più colpiti dai bombardamenti; ogni tappa del tragitto sarà raccontata dalla voce narrante di Alessandro Blasioli, attore pescarese; prenderà parte all’iniziativa anche l’associazione che riunisce gli ex consiglieri comunali;

sempre nella stessa serata si svolgerà ‘Pescara non dimentica’, organizzata dai gruppi consiliari di centro-destra (Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega, Pescara Futura, Azione Politica) con le associazioni ‘Pescara mi piace’ e ‘Pescara nel cuore’; la cerimonia avrà inizio alle 20:30 e prevede la deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti, dinanzi al muro dell’ex stazione ferroviaria, seguita da un corteo che giungerà fino a Piazza della Rinascita, dove lo storico Marco Patricelli ricorderà ai presenti il bombardamento del 1943.

La contemporaneità degli eventi ha suscitato le polemiche del sindaco, Marco Alessandrini e della maggioranza, che con una nota stampa hanno comunicato:

“Restiamo convinti che i morti non siano di destra o di sinistra, ma siano tutti meritevoli di un doveroso rispetto e di una doverosa memoria. Con questa convinzione abbiamo invitato la città e i consiglieri tutti, anche di minoranza, ad un’unica manifestazione, perché la seconda manifestazione è davvero una scortesia istituzionale e, soprattutto, perché la città capisca che contrapporsi su principi universali e su fatti che hanno toccato così profondamente la nostra città,non migliora il mondo, è solo segno dei bruttissimi tempi che corrono”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate