Pescara, da 80 a 100 euro per l’uso della sala consiliare

Pescara. Tariffe da 80 a 100 euro per l’utilizzo della sala consiliare della città da parte di associazioni, comitati o comuni cittadini richiedenti.

E’ Francesco Pagnanelli, consigliere comunale Pd ed ex presidente del consiglio comunale ad attaccare l’attuale presidente dell’assise civica, Marcello Antonelli, per la “tassa sul consiglio”

“Non si tratta affatto quindi di corrispettivi simbolici, come si legge nella delibera, bensì di vere e proprie tariffe finalizzate ad introiti per l’Ente comunale”, afferma, “il fatto è di una gravità unica, in quanto la Sala Consigliare è da sempre stata considerata la sala dei cittadini, di proprietà di tutta la collettività pescarese e pertanto concessa gratuitamente a chiunque ne avesse avuto bisogno”.

“Una vera e propria tassa che renderà ancor più distante il palazzo dalla vita reale, economica, sociale e culturale dei pescaresi, più di quanto le scelte politiche del centro destra non abbiano già dimostrato in questi mesi di governo, e contribuendo sempre di più all’allontanamento dei cittadini dalla politica”, conclude l’esponente Dem.