-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara Punto Zero: raccolta firme per la campagna “Cambiamo l’Aria”

Ultimo Aggiornamento: sabato, 13 Gennaio 2018 @ 12:56

L’associazione Pescara Punto Zero chiede al comune di Pescara di risolvere e superare l’emergenza dovuta all’inquinamento atmosferico, problema cronico della città.

“Le polveri sottili PM10 E PM25, pericolose e letali per i cittadini, si espandono nel traffico urbano per paradosso quando le persone escono con il bel tempo. Infatti la stabilità meteorologica porta al ristagno delle polveri, che solo il vento e la pioggia ormai riescono ad allontanare”, spiega l’associazione. “Per questo abbiamo pensato di aderire alla campagna nazionale “Cambiamo l’Aria”, ma cominciando con una raccolta firme per presentare una proposta di Delibera di iniziativa popolare, possibile dal regolamento approvato 203/98″.

“Ci servono 600 firme, ma contiamo di riuscire a trovarne oltre il migliaio”, spera Massimo Melizzi, presidente di Pescara Punto Zero. “Chiediamo l’immediata istituzione di parcheggi di scambio alle porte della città, dove sia possibile lasciare l’auto e prendere bici elettriche, l’adesione al modello Metrominuto, un sistema di tabelle visuali dove sono indicati i minuti da impiegare per raggiungere a piedi i punti di maggior interesse della città, uffici pubblici, stazioni, musei e infine l’applicazione del Piano regionale di tutela della Qualità dell’aria, approvato nel lontano 2007 e ancora in attesa di applicazione. Il piano prevede tra le tante misure l’incentivazione del car sharing e car pooling, la limitazione dell’accesso dei mezzi pesanti in città, la disincentivazione dell’uso del mezzo privato”.

Domattina dalle 10.00 fino alle 13.00 e il pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30 sarà possibile firmare presso il gazebo allestito dall’associazione in Piazzale della Repubblica. In caso di maltempo la raccolta si svolgerà nella sede dell’associazione in Via Larino 10 – Edificio B. La raccolta firme proseguirà fino al raggiungimento della quota stabilita per poter portare in discussione le proposte in Comune.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate