-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Trasporti gratuiti e diritto allo studio: scuole in protesa a Pescara

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Ottobre 2017 @ 20:42

Pescara. Nonostante la forte pioggia, un centinaio di studenti di Pescara, Sulmona e Lanciano hanno tenuto un sit-in sotto dinanzi la sede pescarese del consiglio regionale Abruzzese, in Piazza Unione,  per chiedere trasporti gratuiti e una nuova legge regionale sul diritto allo studio.

Scandendo cori e sloga, i ragazzi hanno provato ad entrare nel palazzo, ottenendo, invece, un incontro con il Sottosegretario alla Presidenza della Regione, Mario Mazzocca. La la protesta è poi proseguita, con tanti interventi degli studenti finché una delegazione é stata ricevuta dai consiglieri regionali  Camillo D’Alessandro (Pd) e Domenico Pettinari (M5S), dai consiglieri comunali Daniela Santroni (Sel) ed Emilio Longhi (Pd), da Guido Dezio della TUA e dal dirigente Amoroso dell’assessorato all’Istruzione, in presenza dell’Onorevole Gianni Melilla.
“I trasporti sono fondamentali per garantire un buon Welfare Studentesco, inoltre Pescara è una città di mare, ricca di giovani e di turismo, che necessita obbligatoriamente di un servizio pubblico efficiente”, spiega Tommaso Tragno, rappresentante del Collettivo Studentesco. Anche sul diritto allo studio la posizione degli studenti è intransigente. “E fondamentale aggiornare la legge sul diritto allo studio ferma al ’78 per garantire tutti i diritti che la lotta studentesca ha conquistato in questi anni e far si che anche gli studenti più svantaggiati usufruiscano di un servizio scolastico di qualità”, aggiunge Mattia Crisante, membro del Collettivo.
“Questa protesta é solo l’inizio, ci continueremo a mobilitare in tutta la regione per il diritto allo studio ed il diritto alla mobilità. – Afferma Saverio Gileno, coordinatore del Collettivo Studentesco Pescara. – Oggi abbiamo richiesto con forza sia l’apertura di un tavolo di lavoro tra Studenti, Regione e TUA per ottimizzare il trasporto pubblico ed arrivare alla gratuità per gli studenti, sia l’avvio di una discussione in Consiglio Regionale, e con il mondo della scuola, per aggiornare la legge regionale sul diritto allo studio.”
“Durante l’incontro”, conclude una nota del Collettivo Studentesco, “ci é stata assicurata l’apertura di un tavolo tecnico con l’Assessorato all’Istruzione e con l’USR (Ufficio Scolastico Regionale) per entrare nel merito delle proposte sulla legge; allo stesso tempo Camillo D’Alessandro si è impegnato per l’apertura di un tavolo di lavoro sul trasporto, iniziando con un incontro da definire nel corso della prossima settimana con l’Assessorato ai Trasporti, al Bilancio ed all’Istruzione”.
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate